Excite

Come fare ricorso a una multa

Molte volte può capitare di incorrere in contravvenzioni comminate ingiustamente, o che riportano gravi vizi di forma nella notifica (ad esempio perché mancano dell'indicazione del luogo, giorno e ora della violazione oppure dell'indicazione dell'agente accertatore), in questi casi è possibile ricorrere al Prefetto seguendo un determinato iter. Vediamo, quindi, come muoversi per fare un ricorso per una multa ingiusta od irregolare.

I casi e le modalità del ricorso

Quando si riceve una notifica di violazione delle norme del Codice della Strada (contravvenzione), è possibile scegliere tra il pagamento ed il ricorso al Prefetto od al Giudice di Pace del luogo in cui è stata commessa l'ipotetica infrazione. Nel caso si decida per il ricorso, questo dovrà essere compiuto dal proprietario o dal conducente del veicolo a cui è stata inflitta la multa.

Quando può essere presentato il ricorso: Vi sono situazioni in cui il ricorso è sempre consigliabile, ad esempio:

  • se i dati anagrafici del proprietario non sono gli stessi della contravvenzione;
  • in caso di mancanza di alcuni dati quali l'indicazione del luogo, giorno ed ora della violazione sanzionata, e il nominativo dell'agente che ha scritto il verbale della contravvenzione;
  • se il fatto è avvenuto in modo diverso da quanto è stato invece descritto sulla contravvenzione, o la notifica è fuori termine (oltre 150 giorni dalla data dell'infrazione).

Termini: Il termine per il ricorso, sia per quanto riguarda il Prefetto che il Giudice di Pace, è di 60 giorni. E' possibile ricorrere dapprima al Prefetto e, nel caso di rigetto, il successivo termine entro cui fare ricorso al Giudice di Pace è di 30 giorni (il calcolo va fatto a partire dal giorno dell'infrazione). Se entro 120 giorni dalla presentazione del ricorso il Prefetto non si pronuncia, la contravvenzione allora decade.

Come fare il ricorso per la multa al Prefetto: Il ricorso dovrà essere compilato nella maniera più chiara e completa possibile, riportando innanzi tutto i dati completi in proprio possesso e cioè la data dell'infrazione, della contestazione ed il numero del verbale. Deve inoltre contenere la motivazione della richiesta di ricorso e soprattutto, per tale ragione, la richiesta, inequivocabile, di emissione dell’ordinanza di archiviazione (art. 204 c.d.s). Insieme al ricorso dovrà essere allegata una copia del verbale e della busta contenente la notifica (per dimostrarne la data). Nel caso di rigetto del ricorso la contravvenzione sarà raddoppiata oltre ad essere aggravata delle spese.

Come fare ricorso al Giudice di Pace: Questa via rappresenta una vera e propria causa civile anche se non vi è l'obbligo di assumere un avvocato (in questo caso bisognerà prendere residenza o eleggere domicilio nel territorio di competenza del Giudice). Il ricorso, in carta semplice, va depositato, in cinque copie (oltre l'originale) alla cancelleria del Giudice di pace, allegando la multa. Il Giudice potrà accogliere il ricorso o convocare il ricorrente per un'udienza. Anche in caso di non accoglimento del ricorso è raro che il Giudice di Pace aumenti l'importo della contravvenzione.

Il caso delle multe con autovelox

Per quanto rigurda le multe per eccesso di velocità inflitte tramite autovelox senza contestazione immediata, vi sono ulteriori aspetti formali in mancanza dei quali è possibile procedere ad un ricorso. Oltre ai formalismi delle altre contravvenzioni, perciò, bisognerà controllare la presenza dei seguenti dati:

  • modello di apparecchio usato, e tollerabilità in percentuale dello strumento;
  • verifica della funzionalità dell'autovelox e della sua omologazione ministeriale;
  • il provvedimento prefettizio che individua le strade dove non è possibile fermare il trasgressore.

Prefetto o giudice di pace?

Abbiamo visto come è possibile fare un ricorso per una multa. Ma quale via è preferibile? Nonostante si rischi il raddoppio della contravvenzione, è preferibile inoltrare il ricorso al Prefetto, pochè questa risulta essere la via più breve, gratuita e soprattutto quella con maggior probabilità di esito positivo. Inoltre il rigetto del ricorso da parte del Prefetto non preclude la via della ripresentazione del ricorso al Giudice di Pace, che come già detto, in linea di massima non aggraverà ulteriormente, in caso di un nuovo esito negativo, l'importo della multa.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017