Excite

Come guidare una moto a marce

Come guidare una moto a marce? Ecco una guida utile, semplice e pratica per chi vuole andare su una due ruote senza i dubbi che un provetto centauro non dovrebbe mai avere: e questo sia per la propria incolumità che di quella altrui. Le dritte giuste per andare sul sicuro e non sbagliare.

    Youtube

Guidare sicuri una moto a marce: ecco come

Le regole da impartire sono poche, ma da seguire con scrupolosa attenzione. Perché chi vuol sapere come guidare una moto a marce deve innanzitutto aver chiaro il fatto che è meglio lasciar parte i canoni teorici acquisti nell'aver imparato a condurre una automobile.E questo per una serie di motivi, di cui il più importante è quello connesso al fatto che nel cambiare i rapporti l'uso delle mani è fondamentale.

La lezione numero uno riguarda la frizione, posizionata in alto, dalla parte della mano sinistra. Ubicazione opposta per il freno, sul lato destro del manubrio ed in basso, a portata del piede destro. Persino superfluo aggiungere il fatto che è bene fare molta pratica e, perché no, anche con la due ruote ferma per provare e riprovare i movimenti da effettuare, soprattutto se si ritiene di essere molto inesperti.

E passiamo alle marce. Su ogni moto hanno una successione standard, quindi chi si appresta a guidare una moto da questo punto di vista può stare tranquillo: non troverà sorpresa.

Le marce sono dal lato del piede sinistro. La 'prima' va inserita con un leggero tocco verso il basso, con le altre che invece seguono a salire. Tra la prima marcia e la seconda si trova la marcia 'folle'.

La partenza

Un consiglio fondamentale per chi cerca suggerimenti su come guidare una moto a marce riguarda la partenza. E' importante rilasciare con molta calma la frizione, quindi accelerare quel tanto che basta, lasciare la frizione docilmente e partire. E' bene effettuare questo tipo di prova più e più volte, specie in salita.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017