Excite

Come prendere la patente A

Il tipo di patente in questione permette di guidare i vari tipi di motociclo e nello specifico si suddivide in A1, A2 (limitata) e A3 (senza limiti). Le differenze tra una carta e l'altra vertono sull'età del guidatore e sulle caratteristiche tecniche del motociclo. Andiamo quindi ad illustrare come prendere la patente A.

Le categorie

Per sapere come prendere la patente A, andiamo a fare un po' di chiarezza. Quando si parla genericamente di patente A, si fà riferimento alla consueta A3. Ovvero alla patente che consente la guida di qualsiasi tipo di motociclo e che può essere conseguita con un'età minima di 21 anni. L'esame pratico per ottenerla va fatto su di una moto di elevata potenza (almeno 35 Kw). Ad oggi esistono, però, anche la A1 e la A2. La prima è rivolta alla guida di motocicli fino a 125 cc e con potenza max. 11 Kw. Sono necessari i 16 anni di età. Per la seconda l'età minima è di 18 anni e permette la guida di motocicli fino a 25 Kw di potenza. Inoltre, a prescindere dall'età di conseguimento, la patente A2 dopo due anni si trasforma in automatico in A3 "senza limiti" e dà modo di guidare ogni tipo di motociclo.

Tempi e modi

Dal momento in cui viene presentata la domanda per conseguire la patente, l'interessato ha tempo sei mesi per sostenere l'esame di teoria. In questo lasso di tempo si dispone di due possibilità per effettuare la prova. Lo stesso iter è applicato anche per la prova pratica. Nel caso in cui l'esame pratico venisse fallito entrambe le volte, si dovrà ripetere il tutto dalla teoria.

L'esame teorico viene svolto con un metodo informatizzato, costituito da 40 quesiti a risposta secca da affrontare al computer. Le sedi in cui si tengono gli esami sono gli uffici Provinciali della Motorizzazione.

L'esame pratico ha una durata di almeno 25 minuti ed è composto da una parte da svolgere su pista e un'altra da effettuare in strada.

Studio e abilità

Ora sappiamo come prendere la patente A. Non ci resta che studiare e fare esperienza di guida. Le materie teoriche riguarderanno le norme che regolano la circolazione stradale, la sicurezza, il comportamento del conducente e degli altri utenti stradali. Una volta in sella, invece, dovremo dimostrare di saper gestire il motociclo in manovre da fermo e in movimento.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019