Excite

A Milano parte Ecopass

Parte oggi a Milano "Ecopass": nuova modalità di gestione del traffico cittadino in base alla quale l'accesso al centro viene vincolato al pagamento di un ticket d'ingresso al fine di disincentivare l'utilizzo di autoveicoli privati per ridurre traffico e inquinamento.

Ecopass chiude con caselli elettronici la circonvallazione più interna (quella più vicina al centro milanese) tramite 43 varchi dotati di telecamere che registreranno gli accessi al centro e ne contolleranno la regolarità.

Il servizio prevede quindi il pagamento di un ticket di 2 euro per i veicoli privati e commerciali a benzina Euro 2 e 1; 5 euro per le auto diesel e per i veicoli commerciali a benzina Euro 0 e diesel Euro 3 e 4; 10 euro per le auto diesel Euro 0 e per i veicoli commerciali Euro 0, 1 e 2. Si basa inoltre su fasce orarie precise: entra in vigore il 2 gennaio 2008 dalle 7.30 alle 19.30, lunedì-venerdì. Dal 15 aprile l'orario sarà dalle 7 alle 19.

Previsto l'acquisto di abbonamenti scontati per chi risiede dentro la Cerchia dei Bastioni: 50, 125, 250 euro a seconda delle tre classi e diverse esenzioni: sono esentati ciclomotori, motocicli e i veicoli di pubblica utilità (polizia, trasporto disabili, taxi e mezzi di urgenza). Per i possessori di un diesel Euro 4 è stata inoltre concessa una deroga di tre mesi dall'introduzione dell'ecopass in attesa che il governo emani il provvedimento sui filtri antiparticolato.

Le sanzioni: l'ammenda prevista è di 70 Euro, più 11 per spese di notifica. I milanesi hanno acquistato finora 2.900 abbonamenti Ecopass: un numero esiguo se raffrontato alle decine di migliaia di veicoli che fino agli ultimi giorni dello scorso anno entravano ogni giorno in centro. La bassa adesione pare sia dovuta anche al malfunzionamento del servizio onli ne del sito del Comune di Milano: il sistema di pagamento informatico ha mostrato fin da subito i suoi limiti e ieri si è bloccato. Di conseguenza si è bloccato anche quello per i pagamenti con carta di credito attraverso il numero verde.

Commenta il tutto, a seguito delle ottimistiche dichiarazioni di Letizia Moratti, l'assessore alla Mobilità di Milano Edoardo Croci: "L'obiettivo principale dell'Ecopass non è incassare soldi, ma convincere la gente a lasciare l'auto in garage. Ci aspettiamo, in giro, il 10% di macchine in meno". Il provvedimento "riguarda il 50% dei veicoli privati e l'80% di quelli commerciali che in totale provocano il 90% del Pm10 nell'aria". Si tratta "di una svolta per l'intera città. Ed è solo il primo passo: man mano sapremo modificare il provvedimento e prenderne altri che ne aumentino l'efficacia". Le multe "una volta fatte vanno pagate senza sconti, senza rateizzazioni o condoni. Le fanno dei mezzi elettronici. Nessuna mano pesante, solo applicazione di regole che sono state spiegate con un'informazione capillare".

Aspettiamo i dati e le reazioni dei prossimi giorni al nuovo ticket quando, digeriti pranzi e cene delle feste e ripresa la normale vita lavorativa, traffico e accessi al capoluogo lombardo rientreranno a regime. Intanto, per informazioni più dettagliate, invitiamo a visitare l'apposita sezione del sito del Comune di Milano.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017