Excite

Troppo acceleratore: l'inquinamento è colpa delle donne

  • INFOPHOTO

Troppo acceleratore: ecco l'inquinamento delle donne. Eh sì, infatti le signore (e signorine) hanno l'insana abitudine di tenere il loro delicato piedino sull'accelleratore. Per troppo tempo. Tutto questo non va nella direzione della salvaguardia ambientale. In genere, la fascia più "inquinante" è quella tra i 18 e i 24 ed i guidatori over 50 hanno l'impatto sull'ambiente più basso, a prescindere dal sesso.

Questo è il succo (e il sunto) di uno studio svolto dalla compagnia di assicurazioni australiana AAMI: è inequivocabile, le donne al volante inquinano più degli uomini. In testa, tra i "capi d'imputazione", l'uso sconsiderato dell'aria condizionata e delle marce e una esagerata tendenza a guidare da sole, prendendo la macchina anche per piccole commissioni. La ricerca è stata condotta su 300 guidatori di tutte le età. Questo dato non va sottovalutato. E da questa accurata indagine si evince pure che le donne, oltre i 25 anni, raramente cercano di fare economia, trasportando altre persone in macchina o aggregandosi ad altri come passeggere.

In moto

Il discorso fatto qui sopra puo' essere facilmente adattabile alla strada delle due ruote. Sovente infatti, per le ragazzine in sella alla propria motoretta, la classica "smanettata" all'uscita di scuola. Cattiva abitudine, fortemente contagiosa, che nuoce all'ambiente e provoca anche un elevato inquinamento acustico. Senza voler sparare sui più giovani, la situazione potrebbe anche riguardare professionisti di ogni genere (avvocati, architetti, agenti immobiliari). Il motorino è sì comodo e pratico, ma anche per questo suo essere mezzo sbrigativo, induce all'accellerata immotivata e nervosa. Povero verde...

Cosa succede in Italia?

Secondo una ricerca di www.cercassicurazioni.it, sito che permette di confrontare le polizze assicurative auto e moto offerte sul mercato, le italiane che guidano un'auto ecologica sono il 4,8 per cento in più degli uomini, che sono il 3,7, divario che aumenta prendendo come riferimento solo persone con automobili nuove. Dallo studio emerge infatti che le guidatrici con un'auto nuova ecologica sono il 12,8%, gli uomini sono il 9,4%. Secondo gli esperti, le donne al volante inquinano meno perché usano meno l'automobile, cioè percorrono meno strada, tanto che l'80% di loro percorre al massimo 10mila chilometri l'anno, mentre fra gli uomini la percentuale è del 70,6%. Ci credete?

Conclusioni

Al di là di un parziale e comprensibile scetticismo, non dobbiamo dare troppo peso alla quantità di chilometri percorsi. Molto più pregnante è il fattore qualità: come si usa l'accelleratore, insomma. Torniamo sempre lì. Macchine e moto, a volte, dovrebbero essere utilizzate come fossero una coppia di sci: lasciandole andare, sfruttando al massimo le discese, imparando a usare al meglio le potenzialità delle marce. Si può fare. E pensare che le donne consumano un capitale, anche in termini energetici, per abbigliamento, igiene, salute, beni per la casa e il cibo. Ci mancava pure l'accelleratore impazzito!

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017