Excite

Aci e Motorizzazione verso la fusione: ci sarà il registro unico automobilistico

  • Getty Images

Il prossimo tredici di giugno si potrebbe consumare una piccola grande rivoluzione nel mondo delle automobili, almeno per quanto riguarda l'Italia. E' infatti previsto un Consiglio dei Ministri che nell'ambito della riforma della Pubblica Amministrazione dovrebbe sancire l'accorpamento di libretto di circolazione e certificato di proprietà in un solo documento.

Se dovesse andare in porto questa riforma annunciata dal Premier Matteo Renzi si annullerebbe una delle tante anomalie italiane. Attualmente questo doppio documento è gestito dall'Aci e dal Pra, certificato di proprietà, e dalla motorizzazione, il libretto di circolazione. La partita che c'è in ballo è piuttosto chiara. I due enti, Aci e Motorizzazione, dovranno in qualche modo mettersi d'accordo e rinunciare a quella che è una bella fetta dei loro introiti.

Più facile a dirsi che a farsi. Il valore delle pratiche gestite dall'Aci attraverso il Pra è di oltre centonovanta milioni di euro che dovrebbero confluire nell'unico registro automobilistico pensato da Renzi. L'obiettivo è quello di snellire i processi, diminuire i costi a carico dell'utenti e di tutelare i posti di lavoro di chi è impiegato presso l'Aci e la Motorizzazione.

Lo scontro tra l'Aci, gestito dal Ministero del Turismo, e la Motorizzazione, gestita dal Ministero dei Trasporti, non sarà affatto ne semplice ne breve. Al momento l'ipotesi più probabile è che la Motorizzazione acquisisca le competenze dell'Aci e ne rilevi, quindi, la responsabilità circa il certificato di proprietà.

L'Aci dal canto suo ha una presenza più capillare sul territorio e si è già detta disponibile ad accorpare gli esuberi di personale del Ministero dei Trasporti. Un'operazione che garantirebbe un risparmio di oltre sessanta milioni di euro.

In definitiva ogni parte ha mostrato le proprie ragioni e le proprie proposte. Resta solo da attendere la decisione del Consiglio dei Ministri nella speranza che non partorisca la solita decisione all'italiana che cambi tutto per non cambiare nulla.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017