Excite

Al via la Mille Miglia 2010, ecco il percorso

Partirà questa sera alle 19.30 la prima vettura, la Om con il n° 1, che aprirà ufficialmente le danze ad una delle corse più prestigiose che in questi tempi caotici e moderni ancora riesce a far riscoprire il piacere della guida e la passione per auto di una storia che ormai non c’è più: la Mille Miglia 2010.

Si parte da Brescia e la prima tappa si chiuderà (intorno a mezzanotte i primi arrivi) a Bologna; venerdì 7 maggio si arriva Roma, con la sfilata che avrà il suo epicentro a Castel Sant’Angelo con due novità davvero sfiziose ovvero due prove cronometrate sui circuiti di Imola e Fiorano; sabato poi si riparte da Roma alla volta di Brescia, con sosta a Buonconvento (Siena), a completamento di una certosina marcia alla scoperta delle eccellenze paesaggistiche dell’Italia centrale e settentrionale.

Ma non solo questo, la Mille Miglia è sempre più un evento di caratura Internazionale che attira a e sé molti personaggi passati dello sport e dello spettacolo che amano competere su queste auto d’epoca che in qualche modo fanno riscoprire qualcosa di magico a chiunque le guidi, e quest’anno è stata raggiunta una vetta di Internazionalità davvero importante, tanto che nel Roadshow 2010 di presentazione sono state toccate le tappe di Zurigo (dov’è partito il Roadshow), e quindi Francoforte e poi l’imbarco verso Argentina e Usa, fino all’arrivo nella Shanghai dell’Expo Universale.

È una grande gioia poter presentare una manifestazione come la Mille Miglia che ogni anno porta in giro per il mondo il nome di Brescia - sottolinea il presidente del comitato organizzatore della corsa Alessandro Casali - : devo ringraziare le istituzioni che hanno reso possibile tutto questo dando sempre grande sostegno alla nostra impresa. Se si lavora di squadra tutto può essere possibile anche presentare grandi nomi al via’.

Ormai la Mille Miglia è sempre più importante - continua Casali - : a fine mese andremo a Shanghai per l'Expo, il ministro Brambilla ha appositamente voluto questo marchio’. C’è anche il presidente dell'Aci di Brescia Aldo Bonomi, da anni concorrente e appassionato della corsa che Enzo Ferrari definì la ‘più bella del mondo’, ‘Sono orgoglioso di essere presidente dell'Aci di Brescia che detiene il marchio della Mille Miglia - ricorda Bonomi - : fino ad oggi l'Ati ha fatto un buon lavoro, il nostro auspicio è che si possa fare ancora meglio in futuro per il bene di Brescia e del suo patrimonio di cui i bresciani sono molto orgogliosi. La Mille Miglia è una corsa eccezionale, un marchio che può essere veicolo importante per le nostre aziende’.

Questa corsa fa parte della storia e della cultura della nostra città – commenta anche l'assessore alla cultura di Brescia Andrea Arcai - : Brescia ha i motori nel sangue e nel cuore, siamo convinti che questa manifestazione possa essere un grande biglietto da visita per la nostra città che in questi giorni, ma non solo, vive ore di grande gioia e partecipazione. Abbiamo voluto allargare la corsa ai bambini e non è casuale che a dare il via alle prime tre auto ci saranno tre bambini bresciani che hanno vinto un concorso ideato con le scuole’.

Insomma che la mille miglia cominci nell’insegna come sempre di valori puliti e onesti... Qui si corre per davvero, ma forse come accade sempre meno spesso, qui anche ci si diverte davvero!

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017