Excite

Ausiliari: "Multe solo per divieto di sosta"

La sentenza della Suprema Corte di Cassazione parla chiaro: "Gli ausiliari del traffico sono legittimati ad accertare e contestare violazioni a norme del Codice della strada solo nella misura in cui tali violazioni concernano le disposizioni in materia di sosta. Laddove esse consistano in condotte diverse, quale, la circolazione in corsie riservate ai mezzi pubblici, l'accertamento può essere compiuto dal personale ispettivo delle aziende di trasporto pubblico di persone, ma non anche dagli ausiliari del traffico".

Continua: "Le funzioni degli ausiliari riguardano soltanto le violazioni in materia di sosta e limitatamente alle aree oggetto di concessione. Possono disporre la rimozione dei veicoli, ma solo se l'auto da rimuovere impedisce di accedere ad un altro veicolo regolarmente in sosta, oppure lo spostamento dei veicoli in sosta, in seconda fila negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata dei veicoli".

La scena ripresa nel video in basso in cui due Ausiliari appuntano le targhe di automobilisti e motociclisti che transitano su una corsia preferenziale, a quanto pare, da oggi non dovrebbe più ripetersi.

Ausiliari all'opera a Firenze

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017