Excite

Auto dell'anno 2013: la rosa delle concorrenti

L'auto dell'anno 2013 sarà proclamata, come sempre, a Marzo, in una cerimonia che si svolgerà a Parigi. Quest’autovettura sarà scelta, tra una rosa di 7 finaliste, da 58 giurati provenienti da ben 22 Paesi. Ognuno di questi avrà a disposizione 27 punti da distribuire tra le automobili, e vincerà il modello che avrà racimolato più consensi.

La rosa delle finaliste

Le vetture prescelte per il concorso dell'auto dell'anno devono essere presenti sul mercato da dodici mesi, ed essersi distinte per novità e miglioramenti sia stilistici che tecnologici. Da una prima rosa più ampia di autovetture saranno scelte le 7 finaliste.

In ordine di prezzo di vendita, vediamo ora quali sono le autovetture finaliste per il premio auto dell'anno 2013.

Renault Clio 4 - Se vincesse, sarebbe la terza volta. Infatti, la Clio ha vinto questo premio già nel 1991 e nel 2006. L'ultima è la quarta serie di questa fortunata vettura appartenente al segmento "B". Un po' più abbondante nelle dimensioni rispetto al modello precedente, è venduta a partire da 15.150 e arriva, di listino, a 17.500 euro.

Ford B-Max - "Life is an open door" è lo slogan di questa nuova autovettura, che si caratterizza per l'assenza del montante normalmente presente tra la portiera anteriore e quella posteriore. Nella B-Max, inoltre, la porta posteriore è a scorrimento. Si tratta di una monovolume di dimensioni contenute con prezzi di vendita compresi tra i diciassettemila e i ventimila euro.

Hyundai i30 - La casa coreana ha convinto i giudici con questo modello di vettura, del segmento "C", che brilla per un ottimo rapporto qualità/prezzo. Le linee filanti e l'aspetto sportivo sono caratteristiche dell'estetica di quest’automobile, il cui prezzo di listino parte dai 16.400 euro per arrivare a 22.600.

Peugeot 208 - I prezzi della vettura destinata sostituire la 207 sono piuttosto distribuiti: dai 12.400 a 22.900, segno di una variabilità di allestimenti molto elevata. E' lunga 396.5 cm, circa 7 in meno della 207 ma, grazie all'accurata progettazione, lo spazio dell'abitacolo è aumentato.

Volkswagen Golf 7 - La Golf ha quasi 40 anni: la prima versione era infatti del 1974. Oggi siamo alla settima serie, assai diversa dalla primogenita e anche dalla serie 6. Nonostante questo, la Golf 7 ha mantenuto un notevole successo: prima della sua uscita la Volkswagen aveva raccolto già 40.000 ordini. Prezzi: dai 17.800 a 28.200.

Mercedes Classe A - La nuova Classe A della pregiata casa automobilistica tedesca è piuttosto diversa dalla precedente. Ha infatti abbandonato la forma tipica della monovolume per assumere una linea più filante, con cofano e abitacolo più distinti. I prezzi vanno dai 22.990 ai 37.700 euro.

Subaru BRZ – Toyota GT86 - Curiosa storia quella di queste due auto che condividono parecchi elementi e che sono valutate come se fossero una vettura unica. L'aspetto è decisamente sportivo (strano per una Toyota) e un po' retrò. Prezzi da 29.900 euro a 31.400 euro.

Volvo V40 - L'autovettura più costosa della rosa di finalisti è una robusta e sicura autovettura della casa svedese, nota per queste caratteristiche. La Volvo apparteneva al gruppo Ford (oggi è in corso il passaggio alla cinese Geely) e la V40 adotta infatti il pianale della Focus. La nuova V40 è venduta a prezzi compresi tra 23.450 e 38.500 euro.

La classifica delle marche vincitrici del premio "Auto dell'anno"

Se andate a controllare la classifica delle marche vincitrici dell'auto dell'anno, oggi alla sua quarantottesima edizione, potreste avere delle sorprese.

Infatti al primo posto, con ben 9 vittorie, c’è la tanto vituperata Fiat, seguita dalla Renault, che però segue a 3 lunghezze di distanza (6 vittorie). Poi Ford, Opel, Citroen, Peugeot e a seguire le altre.

A parte l'orgoglio "patriottico", c’è da dire che se tante vittorie sono state ottenute, significa che a progettare le auto la Fiat non è l'ultima ruota del carro.

Purtroppo quest'anno la seppur interessante Fiat 500L non è stata inserita nella rosa delle auto finaliste.

Speriamo per il prossimo anno...

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017