Excite

Auto elettriche? Secondo i norvegesi inquinano più di benzina e diesel

  • Infophoto

Una notizia che sorprende. Nuova, ma solo in parte. Già nel Febbraio di quest'anno, infatti, studi tedeschi avevano denunciato il carattere inquinante delle auto elettriche. Adesso le Università norvegesi ci mettono il carico: diesel e benzina sarebbero infatti meno dannose per l'ambiente, rispetto alle colleghe "più moderne"...

A proposito di effetto serra...

Partiamo da qui. In Europa la produzione di energia deriva da un mix di fonti diverse. Le auto elettriche alimentate dall'attuale mix energetico europeo consentono una riduzione del contributo all'effetto serra compresa tra il 10 e il 24% rispetto ai veicoli tradizionali. Per ricaricare le batterie si consuma sempre elettricità quindi petrolio: la produzione di batterie e motori elettrici richiede l'uso di molti minerali tossici come il nichel, il rame e l'alluminio.

Cosa dice lo studio

I ricercatori hanno preso in esame il ciclo di vita di veicoli elettrici e tradizionali, dalla produzione all'uso, fino allo smaltimento. In dubbio, insomma, l'eco-compatibilità delle vetture green. "Analizzando gli effetti potenziali connessi alle piogge acide, alle emissioni di particolato, allo smog, alla tossicità per l'uomo e per l'ambiente e all'esaurimento dei combustibili fossili e delle risorse minerarie, i veicoli elettrici hanno una performance peggiore o uguale a quella delle auto con moderni motori a combustione interna, nonostante le emissioni dirette siano prossime allo zero durante l'utilizzo", spiega Anders Hammer Stromman, tra gli autori dello studio.

Guarda le foto delle migliori auto elettriche

Autonomia: alcuni esempi

Quanto durano le batterie? In una notte fredda e umida, quando molti impianti elettrici sono accesi, una macchina elettrica piena di passeggeri e bagali si può perdere un terzo della sua autonomia. La Nissan Leaf e la Renault Fluence, prendendo due casi, sono alimentate da un'unica batteria. Una volta percorsi 160 km necessitano di una ricarica. Operazione che può richiedere sino a 8 ore. La Chevrolet Volt ha una autonomia minore e porta con sé un generatore a benzina che dà la possibilità di proseguire per altri 480 km.

Cosa fare?

Nella fase di produzione, si legge nello studio pubblicato sul Journal of Industrial Energy, "il contributo all'effetto serra dei veicoli elettrici è circa il doppio rispetto a quello dei veicoli convenzionali". E' necessario riflettere su tutto questo. L'ambiente va salvaguardato, è fuori di ogni dubbio. O si interviene sulle reti elettriche e si gettano le basi per agganciare quanti più impianti aleatori possibili (fotovoltaici ed eolici), permettendo ricariche a basso impatto ambientale, oppure l'avvento delle auto elettriche sarà mera illusione in termini di emissioni.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017