Excite

Auto, mercato ancora in calo: a giugno meno 5,5%

  • Getty Images

La crisi continua e le vendite vanno ancora giù: lo confermano i dati del mese di giugno con 122.008 nuove vetture immatricolate in Italia -5,51% rispetto alle 129.118 di un anno fa. Lo rivelano i dati appena diffusi dal Ministero dei Trasporti. Pur trattandosi di un calo contenuto rispetto ai mesi più recenti, la situazione continua a non essere rosea.

Nei primi 6 mesi del 2013, rivelano i dati, le immatricolazioni si sono fermate a 731.203 unità, in flessione del 10,31% rispetto allo stesso periodo del 2012.

In calo anche la Fiat che ha segnato un meno 27,46% a giugno rispetto al mese precedente. A maggio, infatti, la quota di mercato del Lingotto era risultata pari al 30,2%.

Se quest'anno alla fine eguagliassimo il 2012, evento peraltro improbabile, il problema rimarrebbe in tutta la sua interezza. Oramai siamo a un mercato italiano simile a quello del 1969, ossia 44 anni fa”, ha spiegato Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto, associazione che rappresenta i concessionari che commercializzano in Italia. “Al Presidente del Consiglio Letta, ai suoi Ministri dell’Economia Saccomanni, dello Sviluppo Economico Zanonato e dei Trasporti Lupi, chiediamo di leggere con attenzione i dati perché c'è la necessità di reagire subito, mettendo al più presto intorno al tavolo i rappresentanti di tutta la filiera automobilistica”, ha aggiunto.

La serie negativa delle vendite in nel nostro Paese va avanti, ormai, da 41 mesi, e si è interrotta solo a maggio e agosto del 2011 con, rispettivamente, un +4,2% e +4,17%.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018