Excite

Auto, mercato giù ancora prima dell'aumento Iva: a settembre -2,9%

  • Getty Images

Un mercato immobile, anzi che torna indietro a 37 anni. Le immatricolazioni in Italia, nel mese di settembre, sono state appena 106.363 con un calo rispetto ad un anno fa del 2,9%. Secondo gli analisti la corsa all'acquisto dell'auto nuova prima dello scatto di un punto di Iva, poteva andare peggio.

Il consuntivo dei primi nove mesi del 2013 segna un mercato in calo dell'8,34% a fronte di 1.000.32 immatricolazioni. Il gruppo Fiat ha registrato, addirittura, un calo a due cifre nel mese di settembre con un -11,71% a fronte di 29.227 nuove vetture immatricolate e ha visto scendere la quota di mercato al 27,5%, contro il 30,2% di un anno fa e il 29,6% di agosto.

E' perché non accettiamo la battaglia sui prezzi per mantenere il valore dei marchi e sostenere la rete di vendita'', precisano dal Lingotto, rilevando che comunque ''quattro vetture del Gruppo sono al vertice della top ten delle vendite: Panda, Punto, 500L e Ypsilon''. Mentre ''Jeep in settembre aumenta le vendite quasi del 20%''.

Nei primi nove mesi Fiat ha venduto 289.755 vetture, in calo del 10,49%, realizzando una quota del 28,9%, contro il 29,6% di un anno fa. Ma la crisi non riguarda solo il mercato dell'auto. Nel 2013, secondo l'associazione di settore Ancma, le immatricolazioni di moto e scooter arriveranno a quota 160mila, in calo del 27% rispetto al 2012.

Settembre ha deluso le attese di un primo segnale di recupero, chiudendo in rosso nonostante la ''piccola corsa alle immatricolazioni determinata dall'intenzione di evitare l'aumento di un punto dell'Iva'', senza cui ''il risultato sarebbe stato più negativo'', afferma il Centro Studi Promotor.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017