Excite

Auto per ciechi, a gennaio il primo prototipo

A gennaio verrà presentato il primo prototipo di auto per ciechi. Vedere una persona non vedente guidare è il sogno di Marc Maurer, presidente della National Federaton of the Blind statunitense. E su questo sogno Maurer ha cominciato a lavorarci dieci anni fa. Per vederlo diventare realtà manca poco. Il prossimo gennaio, infatti, il primo prototipo di auto per non vedenti farà il suo debutto sul circuito di Daytona in occasione della gara Rolex 24 Hours.

Il programma di ricerca è partito nel 2007 quando i ricercatori del Virginia Tech, un politecnico statunitense, si sono proposti alla National Federation of the Blind forti dell'esperienza che li aveva appena visti protagonisti. Ossia la DARPA Grand Challenge, una gara tra auto senza pilota sponsorizzata dal programma di ricerca del Dipartimento della Difesa statunitense. Per l'occasione i ricercatori del Virginia Tech progettarono un'auto con sensori per il traffico, in grado di evitare incidenti e urti con altre vetture o oggetti, piazzandosi terzi.

Secondo le prime indiscrezioni, l'auto per ciechi dispone dei sensori DriveGrip e AirPix, interfacce non visuali utilizzate per permettere ai non vedenti la guida. Maurer ha spiegato: 'Cambierà definitivamente il concetto di limitazione che la società associa alla cecità: ci vorrà tempo prima che un cieco alla guida venga accettato, ma pian piano tutto questo servirà a cambiare la percezione della gente nei confronti dei non vedenti'.

La speranza dei ricercatori a lavoro sulla auto per ciechi è quella di vedere il presto il prototipo sulla strada, ma prima ci vorranno anni di test, così da avere la certezza della totale sicurezza.

Foto: blogmotori.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017