Excite

Comprare l'auto? Ecco come risparmiare in 10 mosse

  • infophoto

Premessa

Partiamo dal problema successivo: come risparmiare sul carburante. Tre mosse semplici semplici. Fare rifornimento nelle stazioni di servizio più convenienti (fai da te) e non fermarsi alla prima stazione che si incontra; usare l'auto solo se necessario; tenere marce alte, la 5° marcia non va messa solo in autostrada: l'inserimento del rapporto superiore consente mediamente di risparmiare il 10% del carburante.

10 mosse

Un'impresa. Possibile, per carità, ma sempre d'impresa si tratta. Sono tre le basi dalle quali partire per vivere, escludendo salute e nutrizione: casa, lavoro e auto. Risparmiare in 10 mosse è possibile per trovare quattro ruote dignitose ed efficienti? Sembrerebbe di sì.

La macchina costituisce il bene più importante dopo la casa, ed è sempre più costoso da gestire. Oggi siamo in piena austerità ed è doveroso valutare bene tutti i consumi. Insomma, affacciarsi alla scelta meno col cuore e con gli occhi e più con cervello e razionalità.

1° mossa Preferire sempre (o quasi) una vettura usata. Stando attenti a quanti Km abbia in dote... 2° mossa: a cosa ci serve? In città conviene una piccola city car, soprattutto se siamo in due in famiglia. E in famiglia? Vettura segmento C (media). Risparmio di qualche decina di migliaia di euro. Poi. Non lasciamoci incantare da brand di lusso. Diamo un'occhiata non solo alle major, ma anche al low cost di qualità (3° mossa).

Un piccolo Suv urbano può, ad esempio, essere buona idea, perchè dopo 4 anni potremmo rivenderlo bene. 4° mossa: diesel, gpl o benzina? Diesel risultano più costosi e con manutenzione onerosa. Benzina: motore più piccolo, prestazioni elevati e costi di gestione e manutenzione più contenuti. Grazie a iniziene diretta o turbocompressori. Un vero e proprio salto tecnologico.

Gpl e gas? Pensiamo all'usura delle valvole,ai costi di manutenzione, alla revisione periodica delle bombole. L'Ibrida: dove pensiamo di utilizzarla? Conviene solo in città. Fuori città preferibili benzina o turbodiesel.

5° mossa: più preventivi anche per lo stesso modello. In tempo di crisi conviene. 6° mossa: ottime le vetture a km zero, si risparmia il 20% dell'IVA. Chilometraggio praticamente nullo, come fossero nuove.

7° mossa: la vernice metallizzata. Il costo industriale è lo stesso di un colore tradizionale ma si paga come optional. È una sorta di tassa che ingrossa i profitti delle Case. Meglio rinunciare. Tanto più se il bianco è tornato di moda. Ultime tre mosse, in rapida successione e sotto forma di consigli diretti: evitare accessori inutili, scegliere senza fretta, fare atenzione agli incentivi delle varie case.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017