Excite

DeLorean DMC-12, l'auto di Ritorno al futuro

Grande Giove! Nessuno, soprattutto tra gli aficionados, ha mai dimenticato l'esclamazione di Christopher Lloyd nella celebre pellicola diretta da Robert Zemeckis. Lui era solo co-protagonista di questa fortunata e avvincente trilogia. Michael J. Fox l'attore principale. Una DeLorean la protagonista femminile. Si, avete capito bene, un'auto. Non un'auto qualunque, l'auto di Ritorno al futuro.

Dove andiamo noi non ci servono... strade!

Il titolo è un'altra indovinata battuta di Doc (il professor Emmett Brown, amico di Marty). Anche in questo caso, naturalmente, l'oggetto del contendere era la nostra cara DeLorean: in questo caso - siamo all'epilogo del primo episodio - pronta per spiccare, letteralmente, il volo. Ma torniamo sulla terra. Dove, come e quando comincia questa storia?

Hill Valley, California. La storia ha inizio il 25 ottobre 1985. E' sera, Marty Mc Fly (Michael J. Fox) raggiunge Doc (Christopher Lloyd) in un parcheggio dove deve filmare un esperimento che consiste nell'inviare nel futuro (un minuto avanti) il cane di quest'ultimo, Einstein, per mezzo di una De Lorean trasformata in macchina del tempo. L'esperimento riesce, ma subito dopo sopraggiunge un commando terroristico dalla Libia al cui governo Doc aveva rubato del plutonio, necessario per generare il "flusso canalizzatore", indispensabile per il viaggio nel tempo. Doc viene ferito mortalmente e Marty, fuggendo con la vettura, aziona invontariamente l'apparecchio, ritrovandosi catapultato indietro nel tempo (al 5 novembre 1955, data che Doc aveva digitato sul display per spiegarne a Marty il funzionamento e in corrispondenza della quale aveva sognato per la prima volta il flusso canalizzatore che ne permette il funzionamento).

Così inizia uno dei viaggi più celebri della storia del cinema degli ultimi 30 anni. La DeLorean diventa subito un mito: alzi la mano chi non vorrebbe oggi fare un giretto a bordo dell'auto di Ritorno al futuro...

Addentriamoci nel mondo DeLorean

La DeLorean DMC-12 è il nome dell'unico modello di auto sportiva costruita dalla DeLorean Motor Company dal 1981 al 1983. La DMC-12 era caratterizzata da porte ad ali di gabbiano ed una carrozzeria di acciaio inossidabile non verniciato. Ne vennero prodotte circa 9.200 unità.

Una normale DeLorean DMC-12 che per viaggiare nel tempo necessita di una scarica di 1,21 gigawatt. Anzi, Jigowatt. La potenza necessaria al flusso canalizzatore è pronunciata nel film come "uno virgola ventuno Jigowatts". Questa pronuncia del "gigawatt" è una delle numerose varianti del nome accettata.

L'operatore dentro la DeLorean deve azionare i circuiti temporali per accendere un display a LED in cui viene visualizzata la data e l'ora di dove sta andando, di dove si trova, e di dove era. Dopo questo procedimento, l'operatore deve programmare il tempo di destinazione sul pannello di destinazione e poi deve accelerare fino ad 88 miglia orarie (141,6 km/h) finché il flusso canalizzatore non si attiva. La DeLorean sparirà in un "accecante" lampo di luce blu, lasciandosi alle spalle due strisce di fuoco: l'operatore si ritroverà istantaneamente nella destinazione desiderata. Una volta arrivata a destinazione, la DeLorean sarà molto fredda e ricoperta di ghiaccio.

"Io non ho inventato la macchina del tempo per motivi di lucro. L'intento è di acquistare una più chiara percezione sull'umanità: dove siamo stati, dove andiamo, le trappole, le possibilita, i rischi e le promesse. Forse, una risposta alla più universale delle domande: perché?". (Doc)

Anche elettrica!

Ritorno al futuro, un film assolutamente da non perdere, un film culto di fantascienza che ha alimentato sogni e fantasie di molti di noi. A chi non sarebbe piaciuto fare un giro sull'auto di Ritorno al futuro, la mitica DeLorean?Ebbene si, dopo aver visto le scarpe in versione moderna del medesimo film, la società americana che ha rilevato il marchio (DeLorean Motor Company) ha annunciato che la mitica auto verrà lanciata sul mercato in versione elettrica. Il design sarà simile al modello originale, con una potenza di 260 Cv e un autonomia di oltre 150 Km con una carica completa delle batterie. Si parla di un prezzo intorno ai 50.000 euro ma al momento sono solo ipotesi. Vedremo se verrà mantenuta la promessa...

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017