Excite

Auto senza pilota: a Parma la prima Google car italiana

  • Getty Images

E' arrivata anche in Italia e, nel traffico cittadino, ha ottenuto il suo primo successo. E' la Google car made in Italy, la VisLab BRAiVEsviluppata dall'Università di Parma – Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, VisLab, e DISS (Centro Universitario di Ricerca Avanzata per la Sicurezza Stradale). L'auto senza guidatore è arrivata al termine di un gruppo di lavoro che dal 2008 stava lavorando a questa tecnologia.

Nel corso del Proud Car Test 2013 di Parma l'auto senza guidatore ha debuttato nel Public ROad Urban Driver-less (Proud, appunto), test auto senza pilota su strade aperte al traffico.

Dal Campus universitario al Palazzo della Pilotta, dopo aver attraversato il centro ma anche la tangenziale. Un percorso niente male, insomma, con condizioni di traffico diverse per mettere alla prova i sensori della vettura.

Le microcamere sono, infatti, una delle novità più evidenti dell'auto sviluppata a Parma: molto discrete dei radar e laser montati in evidenza sul tetto delle altre sue simili in giro per il mondo. Lo sviluppo porterà a una visione a 360° che comparirà sul secondo veicolo sella serie che dovrebbe arrivare entro la fine del 2013.

La BRAiVE, comunque, è riuscita a cavarsela tra rotonde, semafori e attraversamenti pedonali anche se, a bordo, per questioni di sicurezza, c'era anche un passeggero che poteva intervenire con i doppi comandi. Ha percorso 13 chilometri in poco meno di venti minuti, con una velocità di crociera dai 40 ai 60 km/h, giusto sotto il limite dell'autovelox in tangenziale sud.

Ad attenderla al “traguardo” anche il costruttore di auto da corsa Gian Paolo Dallara che ha detto: "Questo è il futuro, e parte da Parma". Il prototipo, adesso, potrebbe essere applicato alla guida in autostrada tra una decina d'anni.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018