Excite

Autovelox, con "Coyote" l'automobilista è avvisato

La prima cosa da sottolineare è che si tratta di un sistema legale. Per tutti gli automobilisti, infatti, è in arrivo "Coyote", il primo sistema in grado di informare in tempo reale circa la presenza e il posizionamento di tutti i tipi di autovelox fissi e mobili, telecamere ai semafori e tutor. Il tutto al costo di 200 euro.

"Coyote" è un sistema interattivo che, grazie alle segnalazioni degli utenti, si aggiorna di continuo e permette uno scambio di informazioni. L'azienda che lo distribuisce, la Magneti Marelli, ha voluto specificare non solo che si tratta di un sistema legale, ma anche di un dispositivo utile per la sicurezza in quanto avverte in caso di superamento del limite di velocità imposto.

Per poter utilizzare questo sistema l'automobilista deve solo abbonarsi a un servizio, il cui costo è di 12 euro al mese. "Coyote" utilizza la tecnologia GPS per localizzare il veicolo e segnalare all'utente le informazioni rilevanti. Al momento il dispositivo può essere utilizzato solo in Italia, Gran Bretagna, Francia, Repubblica Ceca, Belgio, Olanda e Lussemburgo. In Germania e in altri Paesi, infatti, è vietato dalla legge.

Come, però, riportato dal quotidiano La Repubblica in molti sembrano non apprezzare questo sistema. L'Asaps (associazione amici polizia stradale) ha affermato: "Al di là della legalità o meno del Coyote siamo convinti che tutto questo non serva alla sicurezza stradale, una foglia di fico sotto la quale sono in troppi a volersi rifugiare. Questo sta diventando il paese dei Pit Stop. L'autovelox, fra cartelloni di preavviso, macchine della polizia in vista e coyote vari, sorprenderà solo gli eterni distratti: cioè gli innamorati, i filosofi, e quelli che alla guida leggono il giornale".

Foto: pixmania.com

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017