Excite

BMW Serie 1 M Coupè, piccola e furiosa

Se ne è parlato davvero per diversi mesi, svelando occasione dopo occasione piccoli spoiler o teaser della futura piccola bomba su quattroruote della casa tedesca BMW, che finalmente è diventata realtà. Nasce in questo modo la Serie 1 M Coupè, con tutta la proverbiale grinta della categoria M, che in BMW rappresenta quello che è il fiore all'occhiello della tecnica e della tecnologia applicate alla sportività dei propulsori di prima categoria.

Tutto questo per garantire al pilota la migliore sensazione di guida mai provata, specie su un auto di questa tipologia. Una due porte davvero grintosa con la bellezza di 340 CV ed i muscoli mostrati anche dai larga passaruota, un frontale rivisto ed i fari bixeno anteriori con fila di luci LED sopra e sfoghi d’aria laterali che prendono la forma di branchie.

Internamente ci immergiamo in un ambiente con un quadrante grigio, lancette rosse e illuminazione bianca per gli strumenti circolari, tipici se vogliamo degli abitacoli della serie M. Una volta accomodati dentro l'intrigante coupè possiamo trovare colori antracite e poi l'alcantara che si estende sui pannelli interni delle porte tra il freno di stazionamento. I sedili sportivi sono rivestiti in pelle Boston con cuciture arancioni a contrasto arancione ed il logo M che staziona proprio sul poggiatesta. Per guidare questo gioiellino dovremmo poggiare le mani sull'invitatnte volante che viene rivestito in pelle e dotato di tasti multifunzione, incluso quello 'M' per attivare il setup sportivo della vettura

.

Su questo modello sono state di conseguenza utilizzate delle soluzioni areodinamiche di grande studio per cercare di migliorare il vero impatto con l'aria durante la velocità su strada. Segnaliamo quindi le 'Air Curtains' che riducono i cortici d'aria il tutto poggiato sul tipico assetto della serie M, già di per se ben ancorato al terreno.

Il cuore pulsante di questo missile che tocca i 0 a 100 km/h in 4,9 secondi e raggiunge i 200 km/h da fermo in 17,3 secondi con una velocità di punta di ben 250 km/h che però sono limitati elettronicamente è sicuramente il grande 6 cilindri in linea di 2.979 cc che grazie all’iniezione diretta di benzina e al sistema di compressione M TwinPower Turbo arriva a sviluppare la sinfonia di 340 CV.

Bianco, nero ed arancio, le possibili colorazioni della carrozzeria a richiesta dei clienti finali, che la vedranno in circolazione per la primavera del 2011 con la presenza ufficiale anche per il Salone di Detroit che si svolgerà nella cittadina america dal 10-23 gennaio prossimi.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017