Excite

Car pooling e car sharing: due modi per risparmiare ed inquinare meno

In questi tempi di crisi, la gestione di un'auto, fra bollo, assicurazione e spesa di mantenimento e carburante, può risultare quasi insostenibile, soprattutto nel caso di un nucleo familiare e di una seconda auto. Questa situazione ha portato, quindi, anche in Italia al rapido affermarsi del car pooling e del car sharing, già molto utilizzati in Europa ed in USA. Eccone le principali caratteristiche e gli eventuali pro e contro.

Car Sharing: tra un'auto propria ed un noleggio

E' subito da specificare che il car pooling e il car sharing , spesso confusi ed assimilati fra loro, in realtà non hanno nessun punto in comune, se non il più importante, sono infatti due esempi di mobilità sostenibile.

Il car sharing (in italiano condivisione dell'auto) è nato in Svizzera negli anni '80 e rapidamente ha preso piede in Europa ed anche nel Nord America. In Italia solo ultimamente ha avuto un incremento a causa della crisi economica dilagante, sia nel numero delle città aderenti che nel numero di 'abbonati'. In pratica (anche se la formula può variare da città a città) il car sharing è una sorta di autonoleggio in cui l'automobilista stipula innanzitutto un abbonamento con il quale ha a disposizione una serie di automobili (anche di differenti modelli e grandezze) posteggiate in parcheggi appositi in vari punti della città. Il costo al fruitore del servizio sarà poi calcolato in base al tempo di utilizzo ed al chilometraggio percorso secondo tabelle indicate dalle aziende che offrono il servizio.

Molti gli aspetti positivi della condivisione dell'auto a partire dalla possibilità di scegliere la tipologia di auto a seconda delle necessità, la possibilità, generalmente, di entrare anche nelle zone a traffico limitato, e soprattutto il risparmio sull'acquisto e sui costi di gestione. Questo risparmio sarà massimizzato soprattutto per chi utilizza la macchina in maniera 'moderata' con una percorrenza in Km tra i 10000 ed i 15000 all'anno. Le città, al momento in cui viene offerto questo servizio sono:

  • Biella
  • Bologna
  • Brescia
  • Como
  • Firenze
  • Genova
  • Milano
  • Padova
  • Palermo
  • Parma
  • Pavia
  • Rimini
  • Roma
  • Savona
  • Torino
  • Varese
  • Venezia

Caratteristiche del Car Pooling

Anche il car pooling, comodo neologismo inglese per indicare più persone riunite in una stessa auto, non è in realtà una pratica recentissima. Negli Usa è stata addirittura incentivata a partire dagli anni '70 (periodo di crisi dei carburanti) ed ora rappresenta all'incirca il 10% degli spostamenti dei pendolari. Il car pooling si può sviluppare su tre differenti livelli:

  • tra vicini: ad esempio per portare i figli a scuola, o nel caso di pendolari verso uno stesso luogo.
  • aziendale: colleghi di lavoro si organizzano per raggiungere assieme e con una sola macchina il posto di lavoro.
  • web car pooling: questo ultimo aspetto, risulta essere il più interessante, visto la possibilità di ottenere un 'passaggio' potenzialmente per ogni parte del mondo. In questo caso l'aspetto negativo principale risulta essere il fatto di non conoscere gli altri passeggeri. Per sorpassare questo problema sono nati appositi portali, generalmente gratuiti, che svolgono anche una funzione di controllo. Previa iscrizione, questi siti, permettono, infatti, di mettere annunci di offerte e richieste di 'passaggi' verso mete nazionali od addirittura internazionali, specificando anche la cifra richiesta per la 'condivisione ' del mezzo.
  • David_Falconer-wikimedia_Commons
  • _Washington _Was_a_Reminder_That_the_Gasoline_Shortage_Was_Not_over_in_March _1974_and_Sharing_Rides_Was_a_Good_Idea_03-1974.jpg

Car pooling e car sharing: qual'è il vincitore?

Non è facile dire quale fra car pooling e car sharing sia la modalità di mobilità sostenibile più valida. Per quanto riguarda il primo aspetto, almeno per quanto riguarda l'Italia ove il car pooling aziendale è quasi nullo, occorre un'anima più avventuriera ed un indole propensa a conoscere gente nuova. Nel secondo caso, che presenta alcuni costi, bisognerà invece valutare le proprie necessità nell'impiego dell'auto sia da un punto di vista temporale che dei kilometri che potrebbero essere percorsi.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017