Excite

Caro-benzina: nuovo record dei prezzi

Il caro-carburanti, in Italia, non si ferma e continua l'incontrollato aumento: il costo per litro ha bissato, nelle scorse ore, il prezzo raggiunto nell'estate del 2008 e l'ha superato, stabilendo in questo momento un nuovo record: a risentirne sono i consumatori, che subiscono così un incremento del costo della vita su base annua di circa 300 euro (queste le stime del Casper, non il nome di un fantasma ma il Comitato contro le speculazioni e per il risparmio, che chiede anche un risoluto e risolutivo intervento da parte del Governo per frenare l'aumento ai danni dei cittadini italiani).

Tutte le compagnie hanno seguito l'esempio di Eni, che aveva già aumentato il prezzo dei carburanti giovedì scorso, ed hanno ritoccato le cifre verso l'alto di circa un centesimo per litro. I prezzi medi dei carburanti arrivano, oggi, a quota 1,561 euro per ogni litro di benzina e a quota 1,457 euro per ogni litro di gasolio acquistato. I rialzi sono avvenuti capillarmente in tutto il territorio della Penisola, ma in Campania si registra il valore più alto per quanto riguarda la benzina (1,616 euro per litro) e in Sicilia il valore più alto per quanto riguarda il diesel (1,497 euro per litro).

Tutte le compagnie hanno incrementato il costo dei carburanti che forniscono: nel dettaglio, Esso ha aumentato di circa 0,5 centesimi di euro, Tamoil di circa un centesimo di euro e Total/Erg di circa un centesimo di euro (rispetto ai prezzi che praticavano in precedenza). Il rialzo dei prezzi di benzina e diesel è dovuto principalmente alla “questione libica”, anche se – è corretto dirlo – le grandi aziende petrolifere avevano già iniziato a ritoccare i prezzi prima dello scoppio della crisi in Libia.

Volete scrivere cosa ne pensate dell'aumento del costo dei carburanti? Fatelo, nei commenti!

Foto: iononcicascopiù

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017