Excite

Carrozziere fai da te: come ripare una ammaccatura dell'auto

Carrozziere fai da te: è il sogno di molti quello di poter operare da soli in presenza di una ammaccattura alla carrozzeria della propria vettura senza recarsi da un professionista (con tutte le spese del caso). Ecco alcuni consigli utili per riparare il danno con il classico fai da te.
    Youtube

Carrozziere fai da te: l'occorrente

Per riparare da soli l'ammaccatura occorre: acqua, shampoo per auto, stracci, stucco, carta di giornale, carta abrasiva da grana 180, vernice spray (ovviamente dello stesso colore dell'auto), polish lucidante.

Carrozziere fai da te: la pulitura

Innanzitutto, occorre munirsi di abbondante acqua e shampoo per auto. Lo scopo è pulire a fondo la zona dell'ammaccatura. Con uno degli stracci e un po' di detergente togliete anche eventuali residui di cera e polish.

Carrozziere fai da te: la carta abrasiva

Con la carta abrasiva (ideale grana 180 o superiore) eliminate la ruggine e lisciate la zona da riparare, non avete timore di arrivare troppo a fondo: lo scopo è quello di giungere allo strato di metallo.

Carrozziere fai da te: lo stucco

Ora applicherete lo stucco in maniera tale da livellare la zona concava dell'auto, allinenadola al resto della carrozzeria. E lascerete asciugare per almeno venti minuti. Successivamente dovrete provvedere a scartavetrare la zona per sopperire ad eventuali imprecisioni.

Carrozziere fai da te: lo spray

Con la carta di giornale isolerete le parti circostanti della zona ammaccata, per evitare che possano essere macchiate dalla prima mano di vernice, successiva alla quale lascerete asciugare per 24 ore. Ora siete pronti a passare almeno due mani di vernice spray (ovviamente dello stesso colore dell'auto), che spruzzerete da una distanza di 25-30 centimetri. Completerete l'opera con il polish lucidante.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017