Codice della strada e sicurezza stradale, tutte le novità

E' giro di vite in Italia contro gli incidenti stradali e domani 8 agosto verrà messa in pratica la nuova normativa in materia di sicurezza stradale varata dal Governo.

Con legge 94 del 15 luglio 2009 si mira infatti a rendere più severo il codice della strada ma soprattutto a rendere più pesanti le multe inflitte per infrazioni commesse dai guidatori.

Prima di tutto sarà incrementato di un terzo il corrispettivo da pagare nel caso di infrazioni stradali commesse fra le 22 e le 7 e che riguardano velocità in genere, precedenza, inosservanza della segnaletica orizzontale e delle segnalazioni semaforiche, distanza di sicurezza, cambiamento di direzione o di corsia, circolazione contromano, retromarcia pericolosa, circolazione sulle corsia di emergenza sulle autostrade e sulle autostrade extraurbane principali.

Ma anche la violazione delle norme che regolano la sosta di emergenza, l'omissione delle luci di posizione durante la sosta e la fermata di notte o in caso di scarsa visibilità e, infine, la violazione delle nome che disciplinano l'uso del libretto individuale di controllo.

Cambiano anche le sanzioni inflitte a chi guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti per cui viene raddoppiato il periodo di sospensione della patente di guida per il conducente trovato in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l o per sostanze stupefacenti se il veicolo col quale è stato commesso il reato è di proprietà di persona estranea ai fatti.

Aumentano inoltre le multe se si guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti dopo le ore 22 e prima delle 07.

Se si viene sorpresi con i documenti assicurativi falsi o contraffatti la macchina viene immediatamente sequestrata mentre se si viene colti in flagranza di reato mentre si gettano rifiuti dalla macchina si rischia una multa che va dai 500 ai 1000 euro.

Inoltre una nuova norma riguarda anche i motocicli: anche a chi guida un ciclomotore possono essere decurtati punti sul patentino in caso di violazione delle norme.

Infine è stata inserita una norma per cui chi ha la patente e guida un veicolo per cui la stessa non è prevista, come per esempio la bicicletta, e commette violazioni per cui sono previste sanzioni accessorie o decurtazione di punti, è passibile dell'applicazione delle stesse esattamente come accade agli automobilisti.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2014