Excite

Come dipingere il paraurti con primer: dal carteggio al colore, i segreti del "fai da te"

Per dipingere la carrozzeria dell'auto con buoni risultati anche a distanza di tempo, l'uso dell'aggrappante per vernice meglio noto come primer è di fondamentale importanza, che si tratti di un lavoro svolto professionalmente da un carrozziere o di semplice fai da te. Il trattamento del paraurti richiede non molto tempo, almeno in teoria, ma tanta precisione nel coprire la superficie del colore scelto: una buona base garantirà la riuscita dell'operazione, mentre bruciare le tappe saltando uno o più passaggi servirà soltanto a complicarsi la vita.

Accessori di ultima generazione per auto: supporto parabrezza, comfort alla guida

    Twitter @hobbypartscar

Paraurti, primer per verniciatura ad alto livello

Essenziale alla preparazione dell'area della macchina da dipingere, la carta vetrata di grana grossa e fina, da usare rispettivamente per rendere omogeneo il componente della carrozzeria oggetto della verniciatura e per eliminare tracce di ruggine, incrostazioni o residue impurità prima di passare alla fase successiva.

Primer paraurti, tecniche per verniciare l'auto

Subito dopo il carteggio, andrà ricoperta la superficie adiacente al paraurti ed estranea al restyling cromatico, tramite fogli di giornale fissati saldamente da abbondanti quantità di scotch di carta ai lati in modo da proteggere le parti dal rischio di macchie e aloni.

(Videocamera GoPro per riprendere la verniciatura della macchina: guarda il filmato)

Come dipingere la carrozzeria della macchina

Una bomboletta spray di colore di discreta qualità e dello stesso tipo indicato dal costruttore, acquistabile sul mercato online, in un negozio specializzato in vernici oppure da un carrozziere sarà lo strumento principale di lavoro, eventualmente supportato nello step conclusivo dal pennellino di precisione per ritocchi da apportare in extremis.

    Youtube

Dipingere il paraurti dell'auto col "fai da te"

Due sessioni di verniciatura solitamente sono sufficienti a distribuire e fissare il colore, previa “passata” di fondo fissativo primer, chiaro o scuro a seconda del tipo di tonalità dell'auto trattata. La terza “mano” potrà esser data a distanza di un'ora, lasciando prima asciugare omogeneamente la vernice per poi valutare con criterio la possibile aggiunta di un altro strato di colore senza rimuovere (se non alla fine del lavoro) la carta posta a protezione dell'area limitrofa al paraurti appena dipinto.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017