Excite

Come pulire i vetri della macchina senza lasciare aloni: tecniche e prodotti da usare

Non è solo per ottenere una macchina luccicante che si rende necessaria la pulitura periodica dei vetri, senza dover peraltro ricorrere a “car wash” con relative spese di lavaggio dell'intero veicolo o di alcune sue parti. La scarsa visibilità determinata dal cattivo stato di manutenzione dei cristalli può favorire infatti incidenti di varia gravità, molti dei quali tutt'altro che inevitabili: come prevenire tali rischi per la sicurezza a bordo della propria auto?

Riparazione dello specchietto di una Fiat Panda: quando conviene il “fai da te”

    Youtube

Pulire i vetri dell'auto in pochi passaggi

Occorre in primo luogo fornirsi di un buon prodotto per la pulizia dei cristalli, cioè di un panno morbido facilmente reperibile in gran parte dei supermercati o anche nei negozi di detersivi e articoli per la casa più forniti. Una pezza specifica per le finestre renderà semplice ed efficiente l'asciugatura del parabrezza dall'esterno (il tradizionale lavavetri non deve mancare), mentre per il resto dei vetri interni basteranno fogli di giornale ad assorbire al meglio ogni goccia o striscia di liquido residua, non lasciando aloni né tracce di qualsiasi tipo.

Come pulire i cristalli della macchina senza aloni

L'uso di detergenti contenenti ammoniaca è vivamente sconsigliato dagli esperti per via dell'azione corrosiva di tale sostanza sui materiali della tappezzeria, presentando peraltro rilevanti controindicazioni per la salute di chi effettua tale lavoro all'interno dello spazio ridotto della macchina.

(Fari dell'auto opachi o ingialliti, istruzioni per la pulizia in un video tutorial)

Lavaggio dei vetri della macchina: come evitare gli aloni

Acqua pura per i cristalli interni e sapone acquoso per pulizia del parabrezza sono gli altri ingredienti da assicurarsi prima di iniziare il lavaggio, che preferibilmente andrà ad interessare in primo luogo il finestrino del lato guida, proseguendo col vetro del passeggero fino al versante posteriore.

Pulire i vetri dell'auto, tecniche per il fai da te

I temuti aloni potranno andare via con estrema facilità muovendo il panno in maniera precisa e delicatamente per coprire l'intera superficie da detergere, in particolare gli angoli dove lo sporco e le macchie trovano una maggiore concentrazione. Lasciando per ultimo step, non certo in ordine d'importanza, la pulitura del vetro interno del parabrezza, spazio e tempo di lavoro verranno ottimizzati con significativi benefici sul risultato complessivo dell'operazione.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

    Youtube

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017