Excite

Ecco come scegliere la giusta misura del casco

Tanto in Moto Gp, quanto in Formula 1 è sempre più ricorrente, à la page, possedere e mostrare un "copricapo" pittoresco, coloratissimo, personalizzato all'ennesima potenza. Ma, senza adesso volare troppo con la fantasia, sarà bene pensare alle cose pratiche e alla comodità: nelle righe a seguire vi spiegheremo come scegliere la misura del casco.

Casco: misure e accortezze

Come scegliere la misura del casco? Beh, il casco non deve avere un eccessivo gioco, ma nemmeno comprimere la testa. Per l'acquisto del vostro casco è necessario scegliere la corretta misura, infatti ogni testa è unica ed ogni utilizzo è diverso. La scelta del casco corretto è dunque difficile. Non esitate quindi a spiegare al vostro negoziante di fiducia l' utilizzo che fate della vostra moto o scooter.

Il casco deve stringere in tutta la sua superfice interna senza fare male, soprattutto sulla fronte. Deve essere, possibilmente, un casco integrale (o almeno apribile); da nuovo non deve calzare largo, nemmeno giusto: un pochino stretto. Non deve cascare troppo in basso sulla fronte: deve coprire la fronte fino a poco prima delle sopraciglia, non stare sopra le sopraciglia!

La mentoniera non deve essere troppo vicino alla bocca. Con il nuovo casco in testa dovete provare a fare NO con la testa, violentemente: il casco deve muoversi appena, ma non girare su sè stesso. Proseguendo, provate a fare SI con la testa, sempre violentemente: il casco non deve oscillare verticalmente e sfilarsi quando vi chinate in avanti o tendere ad alzarsi quando andate all'indietro. In breve tempo si rilasseranno le imbottiture e diventerà comodo.

Se portate gli occhiali non fate l'errore di comprare un casco che v'impedisca di usarli. Inoltre, ogni modello ha la sua forma, ogni marca ha le sue particolarità anche nel modo di calzare: se la parte alta del casco spinge sulla fontanella, si rischia che non abbia una appropriata areazione. Se la vostra pettinatura è variabile, tenetene conto. Con la testa rasata a zero la misura è diversa da quando tenete i capelli lunghi fino alle spalle. Queste variazioni di solito aumentano se avete i capelli ricci. Sembrano barzellette, invece sono elementi fondamentali.

Curiosità

Non tutti sanno che la taglia di un casco viene fatta dallo spessore dell'imbottitura, cioè la calotta rimane la medesima per tutte le taglie e attraverso spessori e fasciature più corposi vengono ottenuti, via via, le taglie più piccole. Ne deriva che, rimuovendo gli spessori si possono ottenere le taglie più grandi. Ora c'è un passaggio chiave: si chiama fasciatura il corpo unico dell'imbottitura del casco, la fasciatura formata da polistirolo espanso e feltri è un pezzo unico nel senso che i diversi elementi sono incollati assieme, poi, a volte, vengono inseriti degli spessori per scalare una o due taglie, se il produttore ha adottato questo metodo costruttivo allora potete salire di una taglia semplicemente rimuovendo lo spessore. Parole da tenere bene a mente quando vi domanderete come scegliere la giusta misura del vostro casco.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018