Excite

Comprare moto all'estero, come si immatricola

Ecco cosa fare quando si porta in Italia una moto acquistata all'estero, l'iter burocratico da seguire affinché tutta la documentazione sia a norma di legge. In genere gli adempimenti amministrativi sono compiuti dal venditore, ma non sempre è così. Ed allora meglio sapere cosa fare.
    www.omnimoto.it

L'UMC

Il primo passo è quello di rivolgersi a uno sportello dell'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC), che provvederà a verificare l'effettiva idoneità della documentazione tecnica, nonché della regolarità degli adempimenti fiscali. L'immatricolazione di una moto comprata all'estero cambia a seconda se la due ruote è stata acquistata o meno in un paese Ue.

Immatricolazione di una moto acquistata in un Paese UE

Così come spiega la stessa Aci, per immatricolare e iscrivere al Pra una moto acquistata in un paese Ue è possibile rivolgersi allo Sportello Telematico dell'Automobilista (STA). Laddove non è possibile, occorre provvedere all'immatricolazione presso l'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) e poi, entro 60 giorni, provvedere all'iscrizione al Pra.

Lo STA

Come detto, è possibile presentare richiesta di immatricolazione ed iscrizione al Pra presso lo Sportello Telematico dlel'Automobilista. Occorrono i seguenti documenti: 1) Fotocopia di un documento d'identità/riconoscimento dell'acquirente 2) Modello NP2C stampabile dal sito o in distribuzione gratuita presso gli STA 3) Modello NP2D, stampabile dal sito o in distribuzione gratuita presso gli STA 4) L'atto di vendita con la firma del venditore autenticata da un notaio deve essere redatto in bollo. 5) Dichiarazione diconformità rilasciata dalla casa costruttrice 6) Domanda compilata sul modulo TT 2119 (distribuiti dalla Motorizzazione Civile)

Immatricolazione di una moto acquistata in un Paese extra UE

Questi i documenti occorrenti: 1) Dichiarazione di proprietà con firma autenticata 2) Atto di vendita con firma autenticata da un notaio 3) Fotocopia di un documento d'identità/riconoscimento dell'acquirente 4) Certificato di residenza dell'acquirente 5) Modello NP2D per l'iscrizione al PRA 6) Fotocopia della carta di circolazione rilasciata in Italia

I costi

In genere, i costi burocratici per importare in Italia una moto acquistata all'estero si aggirano intorno al centinaio d'euro: 27,00 euro per Emolumenti ACI 32,00 euro per Imposta di bollo per iscrizione al PRA 32,00 euro per Imposta di bollo DTT 9,00 euro per Diritti DTT Ai quali vanno aggiunti i costi di rilaciotarga che variano a seconda del tipo di targa del veicolo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017