Excite

Cosa è il bollino blu

Che cosa è il bollino blu? Un oggetto misterioso per molti, ma niente paura. Si tratta di una delle ultime misure in fatto di controllo delle emissioni di gas di scarico da parte delle autovetture. Il suo possesso è considerato da alcuni Comuni condizione necessaria pe ril transito in determinate zone della città.

Le normative

Che cosa è il bollino blu? Si tratta di un contrassegno autoadesivo, valido su tutto il territorio nazionale, da applicare sul parabrezza del veicolo e che garantisce la costante manutenzione dei dispositivi di alimentazione dei veicoli in modo da limitare laquantità di inquinanti nei gas di combustione.

Devono farlo tutti gli autoveicoli a benzina, gasolio, metano e gpl i cui proprietari risiedano sul territorio regionale e che debbano transitare nei centri abitati dei comuni che hanno adottato un'ordinanza per il controllo obbligatorio dei gas di scarico. I provvedimenti sono solitamente comunali o provinciali e possono essere previste condizioni diverse.

Non devono farlo: motoveicoli e ciclomotori, gli autoveicoli registrati come storici- gli autoautoveicoli immatricolati ai sensi dell´ art.138 del D.Lgs 20.04.92 n.285 ed altri autoautoveicoli con targa non civile in genere; gli autoveicoli omologati ai sensi della Direttiva Comunitaria 91/441 e successivi aggiornamenti immatricolati da non oltre 4 anni; gli autoveicoli a trazione elettrica;gli autoveicoli con targa estera; gli autoautoveicoli alimentati a metano, gas liquido, benzina e gasolio, di proprietà di persone non residenti sul territorio regionale; gli autoveicoli d´epoca e d´interesse collezionistico, ai sensi dell´art.60 del D. Lgs. n. 285 del 30.04.1992; gli autoveicoli adibiti a mezzo di soccorso e autoveicoli adibiti adinterventi di emergenza dei vigili del fuoco.

Chi lo rilascia

Una volta saputo cosa è il bollino blu, è bene sapere da chi è rilasciato, ovvero dalle officine abilitate e autorizzate e dal Dipartimento Trasporti Terrestri DTT (ex Motorizzazione Civile). La validità è di un anno dalla data del rilascio per i veicoli immatricolati dopo il 1° gennaio 1988; 6 mesi per i veicoli immatricolati prima del 1°gennaio 1988, le spese sono a carico dell´utente. Il primo controllo deve essere eseguito, in sede di prima revisione, entro 4 anni dalla data di prima immatricolazione del veicolo.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017