Excite

Ecco chi avrà lo sconto sul bollo auto

  • Twitter @umbriajournal_

Per pagare il bollo non c’è una data fissa e l’incertezza sulla scadenza della tassa automobilistica riscossa ogni anno dalle Regioni induce molti contribuenti in tentazione: se in alcuni casi si tratta di evasione consapevole, in altri è una semplice dimenticanza a determinare il mancato rispetto degli obblighi previsti dalla legge.

Come evitare di pagare il bollo dopo la vendita della macchina

E allora, l’unica soluzione all’ormai cronico “gap” nel sistema di riscossione del bollo auto potrebbe essere la facoltà offerta ai cittadini di versare l’imposta alla data di scadenza stabilita con domiciliazione bancaria, senza più dover fare file e conti più o meno complicati sull’importo da versare all’amministrazione.

Prima Regione a sperimentare l’automatismo nel pagamento della tassa automobilistica di fatto assimilata alle bollette dell’energia e del telefono, sarà la Lombardia che ha appena approvato un provvedimento ad hoc all’interno della legge sulla Semplificazione.

Chi opterà per il sistema di pagamento con “rapporto interbancario diretto” (Rid) avrà uno sconto del 10% sul bollo a partire dal prossimo anno secondo quanto disposto dal ddl della maggioranza che sostiene la giunta Maroni.

(Proposta di legge per l'abolizione del bollo auto presentata in Parlamento: video)

I margini di evasione fiscale, grazie al meccanismo pensato dall’amministrazione regionale della Lombardia per favorire la riscossione automatica dell’imposta, si dovrebbero così ridurre sensibilmente grazie agli appositi incentivi garantiti ai contribuenti “virtuosi”.

Nelle casse dell’erario, annualmente arrivano in media 6 miliardi e mezzo di euro in virtù della riscossione del bollo auto, ma la percentuale degli evasori non sembra voler diminuire se non in misura modesta nonostante i numerosi sforzi del legislatore nel contrasto del fenomeno.

Proprio nelle ultime ore, sta facendo discutere una proposta di legge a firma “Fare!” pervenuta alla Camera dei Deputati che si propone di eliminare da 2017 la tassa più odiata dagli automobilisti italiani, sostituendola con un’addizionale sulla benzina da circa 15 cent legata ai consumi ed estesa anche ai veicoli esteri in circolazione sul territorio nazionale.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017