Excite

Enjoy, car sharing Eni con nuove regole di prenotazione: 15 minuti gratis, si paga per bloccare auto

  • Twitter @batsharing

Si estende ad un arco di tempo più ampio rispetto al regime precedente l’intervallo previsto tra la prenotazione e l’avvio effettivo del car sharing Enjoy attivo a Milano, Roma, Torino e Firenze.

Le flotta di Cinquecento rosse del car sharing targato Eni, Trenitalia e Fiat a Torino

La nuova disciplina stabilita dai gestori del noleggio auto targato Eni, Fiat e Trenitalia ha da un lato il fine di garantire una maggiore flessibilità nella programmazione del viaggio da parte dell’utente, ma dall’altro persegue lo scopo di prevenire i disagi provocati al sistema da cittadini poco affidabili.

Troppi, nel pur breve periodo di sperimentazione del servizio nelle quattro città italiane scelte per il car sharing a bordo delle fiammanti 500 rosse, sono stati finora i casi di prenotazione a vuoto effettuata con leggerezza da una percentuale non trascurabile di iscritti al portale per il noleggio auto a tariffa oraria.

L’obiettivo di ottimizzare i tempi, conciliando le esigenze dell’utenza e l’interesse alla puntualità ed al rispetto delle regole richiesto dal gestore, sarà garantito secondo i piani dei responsabili di Enjoy dai 60 minuti aggiuntivi concessi per la pianificazione degli spostamenti, con un quarto d’ora totalmente free per lo sblocco delle portiere e il pagamento del viaggio.

(Il sindaco di Torino Fassino presenta il nuovo servizio di car sharing in città)

Non sarà necessario spendere nemmeno un euro in caso di disdetta della prenotazione entro i primi 15’ coperti dal regime gratuito ai sensi della regolamentazione del servizio valida a partire dal prossimo 16 giugno, mentre oltre il quarto d’ora verrà applicata una maggiorazione sulla tariffa oraria che diventerà di 10 centesimi al minuto.

Intanto sia nella Capitale che nelle altre piazze raggiunte dalla flotta di Fiat Cinquecento rosse di Enjoy Eni, i numeri di adesione al car sharing da parte della cittadinanza continuano a sorridere ai promotori del progetto.

Lo sbarco in massa delle auto a noleggio nelle principali metropoli italiane, si è tradotto in un esercito di tremila veicoli adibiti al trasporto condiviso per un totale di 487mila utenti tra Torino, Milano, Firenze e Roma.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017