Excite

Ferrari FF, trazionale integrale ma non solo

Sarà senza dubbio una delle protagoniste assolute del prossimo Salone dell'Auto di Ginevra, di cui abbiamo già più volte parlato sulle nostre pagine, rossa come tradizione vuole, ecco arrivare non tanto in punta di piedi la nuova Ferrari FF. Sigla che identifica l'acronimo 'Four Four' e che punta il dito proprio verso quell'innovativa trazione integrale a quattro ruote motrici unita ai quattro posti riservati ai passeggeri.

Guarda le prime immagini ufficiali della Ferrari Four Four

Inedita, nuova e diversa un po' da tutte le Ferrari che abbiamo visto fin'ora ha il compito di sostituire la forse già datata 'Scaglietti' nella linea di vendita e verrà lanciata in grande stile anche sul web, grazie ad una serie di mini siti dedicati alla scoperta di questo nuovo sogno frutto dell'ingegno e dello stile made in Italy. Disegnata ancora una volta dalla magica penna di Pininfarina, prosegue la tradizione della scocca in alluminio e del motore anteriore, ma viene in questo caso rivoluzionata l'impostazione della parte posteriore, in un stile che possiamo tranquillamente avvicinare a quello di una familiare sportiva.

Le chiamano 'Shooting Brake' le autovetture con il posteriore così delineato, come quello della nuova FF che riesce a regalare ai quattro occupanti un bagagliaio dalla volumetria variabile fra i 450 e gli 800 litri, grazie ai sedili posteriori ribaltabili. Le chiamano sospensioni a 'smorzamento magnetoreologico' di terza generazione quelle che vengono montate da questa incredibile Ferrari FF, così come la versione evoluta dell’impianto frenante Brembo in sempre in carbo-ceramica. Unicità che traspare anche dalle misure, con una lunghezza pari a 4.907 mm, una larghezza di 1.953 mm e un’altezza massima di 1.379 mm.

Garantiti per gli interni le più diverse tipologie di personalizzazione, con sedile rivestiti in pelle trattata con una particolare procedura, lo stesso dicesi per l'abitabilità e comfort che vengono dichiarate come inimmaginabili per una vettura di questa tipologia e prestazioni. Cuore pulsante che è forse il fiore all'occhiello della fuoriserie nostrana, che in questa occasione si affida ad un V12 di 65° posizionato all’anteriore al quale la cilindrata è stata aumentata a quota 6.262 cc, con un aumento della potenza massima dai 540 CV della Scaglietti ai 660 CV di quest'ultimo modello. Con la velocità di punta dichiarata dalla stessa casa e con cotanta potenza, riusciamo a toccare e bloccare la lancetta del contachilometri all'invidiabile cifra di 335 km/h con uno scatto da 0-100 km/h che avviene in soli 3,7 secondi. Il sistema di trazione integrale 4RM è un brevetto totalmente Ferrari, che riuscirebbe a ridurre del 50% il peso se confrontato ad un classico e tradizionale 4x4, mantenendo la ripartizione ideale delle masse al 53% sulla parte posteriore dell'autovettura. Il cambio è un F1 automatico a doppia frizione 7 marce, evoluzione del Getrag che abbiamo già puntualmente notato in modelli come la Ferrari California e 458 Italia.

Una cosa è sicura, nonostante le sue tante particolarità, questa nuova Ferrari ha già conquistato gli sguardi ed il cuore dei tanti appassionati della casa del cavallino rampante. Non ci resta ora, che attendere la sua presentazione ufficiale a Ginevra dinanzi agli occhi del grande pubblico mondiale, per riuscire a trarre qualche considerazione in più.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017