Excite

Fiat 500L Trekking

La recente Fiat 500 è una delle autovetture più di successo della Fiat. Dopo il modello che ha richiamato nelle forme la mitica 500 degli anni ’50 e ’60, la Fiat ha lanciato sul mercato, nel 2012, una sorprendente autovettura chiamata anch’essa 500: la 500L e, nel2013, la Fiat 500L versione Trekking.

Per la città e per la campagna

Tra la 500 e la 500L le differenze sono notevolissime, per cui non si può parlare di versione, in quanto è proprio un altro modello, che comunque richiama in molti particolari la 500 originale.

Sicuramente diverso è il pianale: la 500 utilizza quello della Panda, mentre per la 500L il pianale è derivato da quello utilizzato dalla Grande Punto e della Fiat Doblò, qui peraltro piuttosto modificato.

In effetti, la 500L è decisamente più grande rispetto alla 500 standard, e utilizza una conformazione chiamata “Cab Forward” che tende a privilegiare lo spazio destinato all’abitacolo rispetto a quello del motore.

Il successo di questo modello è stato piuttosto elevato, grazie alla struttura e agli allestimenti assai accattivanti. La linea ricorda quello della Mini Countryman “vista” con occhio Fiat, ma a prezzi assai più contenuti.

All’inizio del 2013 la Fiat propone la 500L nella versione Trekking.

Come è tradizione della casa torinese, le versioni Trekking contraddistinguono autovetture pensate per essere utilizzate senza problemi anche su fondi stradali un po’ accidentati, come quelli che si trovano sulle strade di campagna, pur senza essere specificatamente classificabile come fuoristrada.

Dal punto di vista delle dimensioni, l’unica differenza è quella verticale. Infatti, per affrontare più sicuramente le asperità del terreno allontanando leggermente la possibilità di andare a toccare con il pianale le “gobbe” della strada, l’assetto delle sospensioni è stato modificato in modo da aumentare l’altezza da terra di circa il 10%. La 500L Trekking rimarrà quindi compatta come la sorella da città per lunghezza e larghezza (4.147 mm per 1.784 mm) mente l’altezza del pianale da terra è stato portato a 145 mm.

Esteticamente, evidenti sono i cerchi in lega di serie da 17’ pollici (contro i 15” standard) dotati, sempre di serie, di pneumatici adatti a fango e neve (M+S).

Diverso è anche il disegno dei paraurti in resina elastica, che stilisticamente proseguono lungo tutta la circonferenza della vettura, ricoprendo con un sottile “strato” il bordo inferiore della carrozzeria anche attorno ai parafanghi, formando una specie di protezione da scalfitture provocate da sassi “sparati” dalle ruote durante la marcia nello sterrato.

Gli allestimenti interni sono piuttosto ricchi sia dal punto di vista dell’ ”entertainment”, con sistema Uconnect e comandi al volante, che dal punto di vista della sicurezza e del confort, con climatizzatore, 6 airbag di serie e sistemi di controllo elettronico della stabilità.

Le motorizzazioni previste attualmente sono quattro:

  • 1.4 litri a benzina da 95 cavalli
  • Il sorprendente bicilindrico da 0.9 litri, sempre a benzina, “twin air turbo” da ben 105 cavalli
  • Il 1.3 multijet II, da 85 cavalli, diesel
  • Il 1.6 multijet II da 105 cv, ancora diesel

Il sistema di controllo trazione Traction+

Un’interessante dotazione della Fiat 500L Trekking è sistema di controllo trazione Traction+.

Questo sistema cerca di supplire al fatto che questa autovettura non è a 4 ruote motrici. È inseribile con un comando sulla plancia ed è attivo fino ai 30 Km/h di velocità.

La trazione rimane quella anteriore, ma e il suo scopo è quello di trasferire maggiormente la potenza sulla ruota che risulta avere una maggiore aderenza, ottenendo in questo modo un maggiore controllo della vettura e una maggiore mobilità su terreni difficili, avvicinandosi al comportamento dei più costosi, pesanti e poco efficienti, dal punto di vista dei consumi, sistemi a trazione integrale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018