Excite

Cerchi un Fuoristrada d'epoca? Vendesi ancora oggi

Un pò come accade nelle autorimesse, nei saloni all'aperto americani, quando, giunti sul posto, veniamo rapiti da scritte che invogliano all'acquisto. Striscioni che recitano frasi tipo: Fuoristrada d'epoca vendesi! Sembrano slogan e ancora oggi, Usa o Italia che sia, conservano il loro fascino.

Inutile buttarla sul retorico: non per forza tutto quanto è antico è oggi preso a modello, etc. Se vogliamo andare un pò indietro, innegabile è comunque che, oltre al fascino che possono avere dei mezzi duri e puri come il mitico Defender, la Fiat Campagnola, o il Wrangler, bisogna riconoscere l'importanza storica del Range Rover: è stata la prima off road ad abbinare ottime capacità fuoristradistiche con il comfort e la qualità costruttiva di una berlina di lusso.

Con gli anni questo imponente modello targato Rover (di per sè già una garanzia) è diventata sempre più uno status symbol, un'auto alla moda, sempre capace di affrontare mulattierie e duri passaggi, senza troppe difficoltà evidenti.

In Europa è stato certamente il Range, molto più della Mercedes Gelandewagen, ad aver aperto la via per la nascita del fenomeno Suv: quei veicoli che hanno ormai sostituito le ammiraglie nel gusto dei clienti più attenti alla sicurezza, al lusso e all'eleganza.

E allora, Mercedes Classe G 240 del 1982, il BJ42 della Toyota, il Land Rover nel suo classico e inconfondibile colore verde lattiginoso e crema (i favolosi anni ‘60), una Jeep Willys risalente al tempo della Seconda Guerra Mondiale, senza dimenticare la Schwimmwagen: una Volkswagen prodotta fino al 1944, aveva lo scafo a ciambella, con i cassoni di galleggiamento presenti davanti e dietro. Il veicolo, scoperto, era molto piccolo ed agile, e si dimostrò mobile sulla sabbia del deserto come sull'acqua. Mezzi cingolati vendesi, insomma.

  • Fonte:
  • autoblog.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022