Excite

Honda Transalp: necessaria e indispensabile

Una due ruote ottima per la città, smaccatamente turistica e in grado di regalare prestazioni da primato. Per questo, Honda Transalp, oltre che protagonista di una emozionante storia personale, si distingue sempre per il suo carattere di semplicità e completezza. Con prezzi, dopotutto, abbordabili e con un'età (25 anni) che ne fa una delle più longeve di tutta la produzione mondiale.

Transalp, pregi (molti) e difetti (pochi)

Il cruscotto dell'Honda Transalp offre un sacco di informazioni: ci sono anche due contachilometri parziali e il termometro dell'acqua. Trattasi di una crossover affidabile e molto potente: il motore è corposo già ai bassi regimi e sempre "pronto" nella risposta, un carattere da vera enduro stradale. In autostrada la posizione di guida si rivela comoda e corretta per tutte le stature. Valida anche la protezione aerodinamica, anche se forse il cupolino dovrebbe essere un po' più alto. Nel complesso, aumentano i consumi e le vibrazioni, specie a partire dai 120 km/h. In città il peso elevato non disturba più di tanto, infatti, anche a bassa velocità, la nostra Transalp si guida con grande facilità, tutto questo tenendo conto che la forcella assorbe bene le asperità, meno l'ammortizzatore posteriore dalla risposta un po' secca; ottima invece la modulabilità dei freni.

Storicamente, se vogliamo riferirci ancora al suo motore, il bicilindrico a tre valvole per cilindro preso a prestito dalla custom VT, gira pulito e regolare, e - in particolare - la XL650V (sigla che contraddistingueva in origine la Transalp) diventò presto una delle moto preferite dei turisti di lungo corso e di non esagerate pretese. Negli ultimissimi anni, la 700 è restata abbastanza fedele al progetto originario, pur perdendo quasi del tutto la parentela con la VT con l'adozione della testata a quattro valvole...

Transalp XL700V

La variazione più significativa sta nell'adozione del cerchio da 19" all'avantreno, che getta alle ortiche ogni residua pretesa di capacità fuoristradistica. Ma, nel dettaglio, per la Transalp XL700V abbiamo avuto novità sotto tutti i punti di vista. Fondamentale il telaio in acciaio a semi doppia culla, con nuove geometrie grazie all'interasse di 1.515 mm. Gradualmente si è pensato di passare, per l'avantreno, a ruote più stradali di quelle delle versioni precendenti, montando un cerchio da 19" e pneumatico di misure 100/90 con, al posteriore la solita ruota da 17" che però montava pneumatici più ampi (130/80), entrambi a camera d'aria. La qualità costruttiva s'è sempre dimostrata apprezzabile e le finiture a volte troppo semplici hanno testimoniato la vocazione di questa moto che deve essere robusta e fatta soprattutto per viaggiare. Il peso in ordine di marcia è di 214 kg e il prezzo varia dai 7.500 Euro agli 8.100 (per la versione dotata di ABS e CBS).

Due ruote per fare tutto

Oggi giorno per spostarsi è diventato indispensabile un mezzo adatto. Sicuramente al momento della scelta tutti vorrebbero una sportiva spumeggiante per far colpo sull’altro sesso. Esistono delle moto che possono fare al caso di tutti, anzi, di tutto. L'Honda Transalp è in grado di affrontare qualsiasi situazione e di rendersi sempre indispensabile...

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017