Excite

John Cooper Works: Mini e Clubman diventano cattive

Un nome famoso, una lunga tradizione, delle prestazioni eccellenti e un’esperienza di guida senza pari: la MINI John Cooper Works desta la passione per lo sport automobilistico anche fuori dal circuito. Il nuovo modello che viene costruito nello stabilimento MINI di Oxford arriverà in Germania nel mese di agosto, insieme alla MINI John Cooper Works Clubman.

Guarda le foto di MINI John Cooper Works e MINI John Cooper Works Clubman

Queste due varianti che saranno presentate in anteprima al Salone internazionale di Ginevra (dal 6 al 16 marzo 2008) sono i primi modelli introdotti da MINI con il marchio MINI John Cooper Works. Sotto il cofano motore delle due vetture sportive pulsa il cuore di una vera macchina da corsa. Il motore 1,6 litri quattro cilindri con turbocompressore Twin-Scroll ed iniezione diretta di benzina eroga 155 kW/211 CV e sviluppa la coppia massima di 260 Newtonmetri già tra i 1.850 e i 5.700 giri/min., coppia che può arrivare temporaneamente con l’overboost fino a 280 Newtonmetri.

Il propulsore si basa sul motore della MINI John Cooper Works CHALLENGE che debutterà in occasione del MINI CHAELLENGE 2008 e accelera la MINI John Cooper Works in 6,5 secondi da 0 a 100 km/h; la MINI John Cooper Works Clubman necessità per lo sprint 0,3 secondi in più. Ma il vero feeling da corsa non lo trasmette solo il propulsore della MINI John Cooper Works e della MINI John Cooper Works Clubman. Infatti, entrambi i modelli sono equipaggiati di serie con una sofisticata tecnologia da corsa: degli esclusivi cerchi in lega particolarmente leggeri, dei potentissimi freni, un nuovo impianto di scarico e il cambio manuale a sei rapporti modificato sono stati sviluppati sulla base della nuova macchina da corsa della MINI CHALLENGE 2008. Mai finora il know-how del mondo delle gare è stato trasferito in modo così diretto su una vettura stradale. La MINI John Cooper Works sarà offerta in Germania al prezzo di 27.700 euro, il prezzo di vendita della MINI John Cooper Works Clubman sarà di 29.500 euro.

Una potenza affascinante grazie al know-how del mondo delle gare. La MINI John Cooper Works e la MINI John Cooper Works Clubman vengono alimentate da un vero pacchetto di potenza basato sull’attuale motore della MINI Cooper S, il quale è stato ampliamente rivisitato per la macchina da corsa MINI John Cooper Works CHALLENGE e torna adesso sulla strada con una potenza maggiorata. Già la costruzione di base del quattro cilindri da 1.598 centimetri cubi presenta una serie di dettagli tecnici derivati dal mondo delle gare. Il monoblocco e il corpo dei cuscinetti sono realizzati in alluminio, le quattro valvole per cilindro sono comandate da due alberi a camme in testa, da bilancieri a rulli ad attrito ottimizzato e da una compensa-zione idraulica del gioco valvole. Al fine di coprire il maggiore fabbisogno di raffreddamento di un motore turbo, le valvole di scarico sono state riempite di sodio. Gli alberi a camme del quattro cilindri sono costruiti. A differenza del processo tradizionale di colatura, gli anelli in acciaio inox altoresistenziale vengono montati sull’albero. L’albero a camme al lato di aspirazione dispone di una regolazione di fase continua che viene adattata alla fasatura della rispettiva richiesta di potenza.

Più aria, più potenza, più coppia: la formula per un maggiore divertimento di guida. La maggiorazione di potenza rispetto al motore della MINI Cooper S è stata realizzata soprattutto ottimizzando l’afflusso e il deflusso dell’aria e attraverso degli interventi al turbocompressore. Il filtro dell’aria, il debimetro, l’impianto di scarico e il catalizzatore sono stati modificati in modo da ottenere un flusso potenziato sul lato di aspirazione e di scarico, il quale promuove a sua volta la potenza. Questa modifica si ripercuote anche sulla sonorità del motore. Grazie all’adattamento dell’impianto di scarico, la contropressione è stata ridotta considerevolmente. La MINI John Cooper Works e la MINI John Cooper Works Clubman soddisfano le premesse per rispettare i severi limiti delle norme antinquinamento Euro5 in Europa e ULEV II negli USA.

Inoltre, è stata potenziata la portata del condotto dell’aria primaria del turbo-compressore. Il principio del turbocompressore Twin-Scroll consente una formazione di potenza particolarmente spontanea. Nel collettore di scarico e nel turbocompressore due cilindri sono inseriti tra i canali. Già a bassi regimi del motore le pale del compressore vengono azionate in modo ottimale. Per il motore della MINI John Cooper Works e della MINI John Cooper Works Clubman è stata sviluppata una turbina in un materiale particolarmente pregiato. Inoltre, la pressione massima di sovralimentazione è stata elevata da 0,9 bar a 1,3 bar.

La coppia massima di 260 Newtonmetri è disponibile già a un regime motore da 1.850 a 5.700 giri/min. Nella fase di accelerazione tra i 2.000 e i 5.300 giri/min. un temporaneo aumento della pressione di sovralimentazione incrementa la coppia a 280 Newtonmetri. Questa funzione di overboost consente alla MINI John Cooper Works e alla MINI John Cooper Works Clubman di realizzare delle partenze impressionanti. La potenza massima di 155 kW/211 CV viene raggiunta dal propulsore a un regime di 6.000 giri/min. La prontezza di risposta si manifesta anche nei valori di accelerazione.

Per l’accelerazione da 0 a 100 km/h la MINI John Cooper Works necessita 6,5 secondi, la MINI John Cooper Works Clubman 6,8 secondi. Entrambi i modelli raggiungono una velocità massima di 238 km/h.

Il consumo medio di carburante nel ciclo di prova combinato è incredibilmente basso per una vettura di questa categoria di potenza. La MINI John Cooper Works si accontenta di 6,9 litri per 100 chilometri, la MINI John Cooper Works Clubman di 7,1 litri. I rispettivi valori di CO2 sono di 165 e di 169 grammi per chilometro. Assicurano il massimo divertimento di guida: l’assetto, i freni, i sistemi di assistenza.

L’equipaggiamento di serie della MINI John Cooper Works e della MINI John Cooper Works Clubman non comprende solo un motore particolarmente potente ma anche diversi piccoli componenti che scaricano l’enorme potenza con agilità e sicurezza sulla strada. Come vuole la tradizione MINI, la coppia motrice viene trasmessa alle ruote anteriori. La MINI John Cooper Works e la MINI John Cooper Works Clubman sono equipaggiate con un cambio manuale a sei rapporti i cui componenti sono stati adattati alla coppia particolarmente elevata del nuovo motore top di gamma. Oltre alla sofisticata tecnica dell’assetto con sospensioni anteriori del tipo MacPherson e un asse posteriore a braccio unico centrale, un’esclusività nel segmento delle vetture compatte, anche il servosterzo elettromeccanico EPAS (Electrical Power Assisted Steering) garantisce una maneggevolezza sicura e affascinante. L’efficienza delle vetture viene ottimizzata anche dal servomotore elettrico che si attiva solo quando la servoassistenza è necessaria o viene richiesta dal conducente.

Interni: ambiente da automobile sportiva e ricche offerte di personalizzazione. L’allestimento di serie degli interni della MINI John Cooper Works e della MINI John Cooper Works Clubman è caratterizzato da un’eleganza sobria, d’ispirazione sportiva. Il volante Sport a tre razze in pelle funge da interfaccia tra il guidatore e la sua macchina sportiva, mentre il cielo del tetto color antracite e le modanature in «Piano Black» lucido creano un’atmosfera che supporta la guida concentrata. Un’ulteriore caratteristica delle due vetture sportive è la scala del tachimetro che raggiunge i 260 km/h.

Lo stretto legame tra MINI e John Cooper Works che si basa su una tradizione decennale, ancorata nello sport automobilistico, influenza in modo decisivo lo sviluppo di automobili e di componenti nuovi. La MINI John Cooper Works e la MINI John Cooper Works Clubman rappresentano in modo particolarmente intenso i valori di divertimento di guida, qualità premium e personalizzazione. Analogamente ai componenti di performance John Cooper Works adattati alla MINI, esse soddisfano gli elevati standard del BMW Group a livello di affidabilità, di qualità di lavorazione e di autenticità nel design. I nuovi modelli sono soggetti alle disposizioni di garanzia valide per la MINI.

A cura di



Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017