Excite

Kawasaki Z750R, ancora più sportiva grazie alla 'R'

Kawasaki è sicuramente uno di quei marchi che ha da sempre trasmesso agli appassionati, sportività, grinta, velocità e voglia di provare sempre emozioni grandissime, grazie ai suoi modelli performanti e all'altezza delle aspettative.

Guarda le foto della nuova Kawasaki Z750R

Continua, anche in questo caso, il successo di uno dei capisaldi del listino della casa di Akashi la Z750, che dal 2004 continua a garantire vendite e di presenze all'interno della fascia di mercato riservata alle stradali con questa cilindrata.

Proprio per questo motivo, viene alla luce la versione 'R' che denota una grinta ancora maggiore, grazie agli aggiornamenti che sono stati destinati a questa variante che si affianca alla versione standard già al secondo posto come immatricolazioni nel mercato europeo.

Subito visibili elementi come il nuovo cupolino a struttura composita nella parte frontale e la sigla 'R' che troneggia centralmente all'interno del contagiri analogico, mentre rimane invariata la serie di informazioni che si possono avere con l'ausilio del display LCD che sono tachimetro, contachilometri totalizzatore, contachilometri parziale, temperatura dell’acqua, indicatore del livello carburante e orologio.

Ergonomia migliorata, grazie ad un manubrio modficato e manopole poste più esternamente di 7 mm. Inedito il parafango anteriore, come nuovi risultano essere anche gli indicatori di direzione che sono più piccoli e gli specchietti retrovisori di qualità superiore e una tinta bicolore del serbatoio stavolta impreziosita grazie ad una striscia dorata.

Per il propulsore ci si affida in questo caso al noto 4 cilindri DOHC a 4 valvole da 748 cm3 in grade di sprigionare ben 106 CV mentre il forcellone è in alluminio pressato risultando così essere più leggero.

La forcella a steli rovesciati è da 41 mm e può essere orientata in smorzamento ed estensione, sempre di tipo Uni-Track la sospensione posteriore che offre anche un serbatoio dell'azoto separato.

L'impianto frenante ancora più potente con dischi da ben 300 mm con la pompa dell'anteriore che è a comando radiale e i tubi rivestiti in acciaio, anche per il freno posteriore.

Rimane optional l'ABS che viene tarato ad HOC su questo nuovo modello 'R', che permette anche ai più appassionati di evitare spese per un eventuale ed in questo caso inutile tentativo di Tuning, ed affidarsi quindi a materiali migliorati e dettagli completamente rivisti che porterebbero la nuova Z750R versione 2011 a toccare orientativamente il tetto degli 8.000 euro, chiavi in mano.

Photo credit www.moto.it

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017