Excite

La Breganze SF750: il designer Pino Cincotta racconta la sua moto ad Excite

  • Facebook: Cincotta's Garage Cinko

di Giuseppe Latorraca

Presentata per la prima volta all’ EICMA 2010, ufficialmente al Motor Bike Expo 2011 a Verona e riproposta a gennaio di quest'anno al Motor Bike Expo 2012, la Breganze SF750 è una moto spinta da un quattro tempi bicilindrico con 8 valvole da 747 cc, con una potenza massima di 85CV a 8300 giri/min e una coppia massima di 75Nm a 7200 giri/min.

E' nata nel 2010 (da un’idea risalente al 2008) grazie a Davide Carboniero che l'ha progettata, Pino Cincotta che l'ha disegnata e Enzo D'Angelo che ha seguito lo sviluppo del motore.

Le foto della moto Breganze SF750

Di colore arancione, la Breganze SF750 si ispira al modello della mitica Laverda, storico marchio italiano degl anni '70.
In veste di prototipo, presenta una tradizionale livrea arancione con telaio a traliccio in vista, la forcella a steli rovesciati pluriregolabile e un doppio ammortizzatore Ohlins regolabile al posteriore.

E' assemblata attorno al motore bicilindrico in linea di 747 cm3, d è capace di sviluppare una potenza di 85 CV a 8.300 giri al minuto ed una coppia massima di 75 Nm a 7.200 giri.
In configurazione Euro 3 e coperta da una garanzia di due anni, ha un valore di mercato che si colloca tra i 25.000 e i 30.000 euro.

Excite ha incontrato ed intervistato il designer Pino Cincotta (in arte Cinko), lo stilista- designer del “prototipo” della Breganze SF750

Pino, com'è nata l'idea della Breganze SF750 ?
"L’idea nasce dal sogno di Davide di vedere di nuovo su strada una moto Laverda dopo l’assorbimento da parte del Gruppo Piaggio del marchio vicentino, operazione che ha decretato la fine della Laverda dal punto di vista commerciale. Non potendo però usare il marchio direttamente per ovvi motivi, si pensò di inventarne uno ex novo che però colpisse il cuore degli appassionati delle moto venete e quindi ci venne in mente il nome Breganze, che non è altro che il comune veneto dove venivano progettate e costruite le vecchie Laverda. Il disegno in sè deriva dalla bozza della mia tesi universitaria che, per motivi personali, non potei portare avanti a suo tempo".

Dove nasce la passione per il design e per le moto?
"Fin da piccolo sono stato appassionato di disegno e grafica in generale. Il mio innato interesse per il disegno mi ha portato a ricercare opportunità di espressione in tutti i settori inerenti la grafica ed il design ed ha fatto da sub strato alle mie scelte negli studi rivolti alla progettazione a 360°. La laurea in architettura e, non ultima, la grande passione per i motori, retaggio di ricordi di infanzia, mi hanno consentito di avvicinarmi a diversi atelier di design e studi di progettazione del settore. Sono passato, insomma, dalle magliette personalizzate che disegnavo a mano negli anni 80 al “prototipo” Breganze SF750 e tutto l’image project di concerto. Molta passione e soddisfazione ma anche tanti sacrifici...ed è ancora tanta la strada da fare!"

Quali sono gli obiettivi della Breganze SF750?
"Negli intenti della società, di cui non sono partecipante, c’è quello di offrire all’appassionato una moto diversa, quasi completamente artigianale, dal sapore antico ma dai contenuti moderni e adeguati prestazionalmente ai più recenti riferimenti del settore motociclistico. Ovviamente la Breganze sf750 non è propriamente una moto di serie con tutto ciò che comporta questa filosofia di progetto".

Qual è il vantaggio competitivo della Breganze SF750? Che cos'ha in più rispetto alle altre moto?
"La Breganze SF750 è una moto dotata di telaio in alluminio aeronautico e diverse parti nel medesimo materiale lavorato dal pieno, oltre che caratterizzata da sovrastrutture in carbonio e kevlar. E’ una moto quindi votata alla leggerezza, peculiarità da cui derivano doti dinamiche da vera sportiva nonostante l’unità motrice che la spinge sia figlia di un progetto risalente a diverse decine d’anni fa. Componentistica di altissimo livello e messa a punto certosina, contribuiscono a fare della Breganze SF750 una delle naked più veloci e svelte in circolazione nonostante la cubatura del propulsore sia inferiore ai 750 cc. La SF750 quindi, non è soltanto un oggetto che sa farsi guardare ma, soprattutto ora che in veste definitiva ha raggiunto un grado di maturità maggiore rispetto al prototipo apparso all’EICMA nel 2010, una moto molto efficace su strada".

A chi è rivolta?
"La Breganze SF750 è rivolta in particolare a chi possa apprezzare la cura e la particolarità del prodotto tipicamente artigianale e soprattutto “made in Italy” . E’ una moto dal carattere deciso, che oltre ad essere tipicamente da “bar” sa dire la sua sui percorsi appenninici senza disdegnare, perchè no, anche qualche capatina tra i cordoli in pista".

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017