Excite

Le Mercedes Cabrio hanno fatto epoca

Le ali di gabbiano sono un'altra cosa: non possiamo definire questo modello come una Mercedes Cabrio d'epoca. Certo, è una vettura che ha fatto epoca. E che ha fatto entrare nel cuore degli automobilisti quel mirino presente sul musetto, che ancora oggi affascina da morire.

Mercedes è un mondo a parte: anche i taxisti vanno orgogliosi dei loro modelli retrò, dei quali vantano una maggiore tenuta di strada e soprattutto una maggiore affidabilità del motore e di tutta la parte meccanica. Più in genere, però, le Cabriolet della casa tedesca hanno sempre avuto uno stile inconfondibile, all'interno e all'esterno.

Mercedes-Benz è dopotutto uno dei più noti e affermati marchi automobilistici al mondo, ed è anche il più antico ancora in atto oggi. Quelle che una volta non si definivano Cabrio, ma più semplicemente vetture convertibili: nel novembre del 1951 al Salone di Parigi viene presentata la W186 300: due tipi di carrozzeria, berlina a quattro porte e cabriolet D. Un enorme successo tra i grandi uomini d'affari, celebrità e politici.

Il più grande sviluppo si è verificato a metà del 1950 con l'invenzione del sistema di iniezione carburante di Bosch: una serie di W188 300 Sc e, nel gennaio del 1952, un'altra serie di W188 300 S, Coupé, Decappottabile A e Roadster a due posti.

Al di là della spettacolare Mercedes Pagoda (300 SL W198), tra la metà degli anni '50 e la metà degli anni '60, particolare successo ebbero altri modelli, la 190 SL R121, e la 300 SL W198: due cabriolet molto appetite ed eleganti. Molto bello anche il modello 250 SE W111, apprezzata per la sua imponenza, e la snella e sportiva W113: entrambe uscite di produzione nel lontano 1971.

Una Mercedes 190 SL Cabrio dell'anno 1956 W 121 Roadster è oggi un pezzo straordinario e vale non meno di 35.000 Euro. Bellissima. Senza meravigliarci del costo, tutt'altro che esorbitante, se consideriamo che una Pagoda del 1964 può arrivare a costare almeno 26.000 Euro. Hanno fatto epoca, senza dubbio.

 

  • Fonte:
  • autoblog.it

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017