Excite

Mercedes Classe S 2013

Mercedes-Benz, da sempre, è una marca di automobili considerate “di lusso”. Sebbene negli ultimi anni si sia cimentata (con successo) anche in segmenti meno esclusivi, come per la Classe A, la casa di Stoccarda non ha mai abbandonato i modelli top, da più di 60 anni contraddistinti con la lettera S. La più recente è la Mercedes Classe S 2013.

S come “Sonderklasse”

S è l’iniziale della parola “Sonderklasse”, che significa classe “speciale”, e le autovetture Mercedes che si fregiano di questa lettera “speciali” lo sono davvero. L’ultima Classe S era del 2005, derivata da un progetto che chiamato W221. Un teutonicamente razionale W222 è invece il nome del progetto della Mercedes Classe S 2013, autovettura al top per quanto riguarda soluzioni tecniche volte al massimo confort per guidatore e passeggeri.

Esteticamente è una berlina di generose dimensioni, con larghezza pari a 2.130 mm e altezza 1.496 mm. La lunghezza, di ben 5 metri e 116 mm, raggiunge i 5.246 mm nella versione a “passo lungo”. Nonostante questo, grazie alla linea classica ma filante, la Mercedes Classe S 2013 rimane sempre autorevolmente gradevole e perfettamente proporzionata.

Cominciamo ora a vedere le piccole e grandi novità che sono state implementate, spesso per la prima volta al mondo, su questa autovettura.

Adottate per la loro efficienza, durata e flessibilità, tutte le luci, sia esterne che interne, sono a LED. Quindi, niente più sostituzione delle lampadine poiché, contrariamente alle tradizionali lampade a incandescenza, quelle a LED hanno una durata che supererà agevolmente il ciclo di vita di una automobile, anche un ciclo di vita assai lungo come è presumibile avrà questa Mercedes. Soffusa e mai fastidiosa, l’illuminazione interna è selezionabile sia come colore che come intensità per un totale di 7 x 5 combinazioni.

Sempre per il massimo confort, i sedili sono dotati di un sistema di massaggi che si ispira alla tecnica dei “sassi caldi”, attivabile e regolabile a piacimento.

Di livello eccelso è anche l’infotainment, con impianto audio di grande qualità, che per i più appassionati di musica in viaggio può essere costituito dall’esclusivo Burmester (opzionale). Sistemi multimediali regolabili e selezionabili individualmente sono in dotazione per i sedili posteriori.

Esclusiva è anche la climatizzazione, dotata di sistema “AirBalance”, che consente anche di profumare l’abitacolo in modo discreto e mai fastidioso con quattro diversi tipi di essenze selezionabili (a richiesta).

La strumentazione del cruscotto è costituita da due pannelli a cristalli liquidi da circa 31 cm di diagonale. Quello a sinistra riporta i parametri dell’autovettura, visualizzando i classici indicatori a lancetta, mentre quello a destra è dedicato alla visualizzazione e regolazione del sistema multimediale, dei sistemi di climatizzazione, il navigation e, in generale, dei dispositivi che migliorano il confort di viaggio. Tutti i comandi e le regolazioni (moltissime) sono attivabili attraverso una rotella-mouse che si trova sul poggiagomito destro del guidatore. Alcuni comandi sono attivabili autonomamente dai passeggeri.

Sempre per aumentare il confort di viaggio, le sospensioni sono attive e, in futuro, con il sistema Road Surface Scanner (dotato di 12 telecamere e 4 radar) potranno essere regolate anticipatamente riducendo limpatto di eventuali asperità del terreno rilevate dal sistema.

Un impegno particolare è stato profuso per quanto riguarda i sistemi di sicurezza, sia attiva che passiva. L’elenco delle funzioni è lunghissimo, tra queste segnaliamo la presenza di sistemi anti collisione sia frontali che laterali, che arrivano a suggerire al conducente la correzione della traiettoria. Nei casi più a rischio, possono evitare la collisione o limitarne i danni azionando autonomamente in maniera opportuna i freni.

Opzionale, è possibile avere un sistema di visione notturna a infrarossi che, tramite lo schermo di strumentazione, segnala eventuali ostacoli sul percorso altrimenti difficilmente rilevabili. Il sistema si chiama Nightview Plus.

Le motorizzazioni prevedono un classico Diesel da 3 litri, 6 cilindri a V (S 350 BlueTEC) o i motori a benzina ad alta efficienza da 4.663 e 5.461 cc. Più innovativa è la versione con motore ibrido (S 400 HYBRID) da 3.498 cc, 6 cilindri, che lavora in sinergia con un motore elettrico.

A chi è rivolta

Chiaramente la Mercedes Classe S 2013 non è un’autovettura per tutti. Con un prezzo base di 88.500 euro, che possono facilmente superare i 122.000 euro per la versione a passo lungo e qualche optional, questa automobile è destinata a professionisti e manager dotati di un buon portafogli. Anzi, la struttura dell’abitacolo è realizzata considerando che alla guida, anziché il proprietario, ci possa andare il suo autista, e una particolare attenzione è stata rivolta al confort del sedile posteriore destro. Infatti, con il sedile anteriore destro richiuso in avanti, quello posteriore può distendersi quasi completamente.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017