Excite

Michael Schumacher, testamento dopo la morte di Senna

Il sette volte campione del mondo Michael Schumacher ha confessato, durante un'intervista al magazine Die Zeit, che la morte del pilota brasiliano Ayrton Senna lo spinse a scrivere testamento.

L'incidente di Senna, avvenuto nel maggio 1994, sconvolse a tal punto Schumacher da fargli capire, per la prima volta, i reali pericoli di questo sport.

"Ho fatto testamento. E dovrebbe farlo anche chi non corre in Formula 1. Ero rimasto assolutamente scioccato dal fatto che nel nostro sport potessero avvenire simili tragedie. È stato il momento più duro della mia carriera - ha continuato Schumacher - perché il fato può coglierci dovunque e in qualunque momento. Se non lo si accetta si hanno dei problemi. Non sono mai andato via da casa con la paura di non tornare, ma con la speranza di vincere una corsa. L'importante è sapere a quale punto il rischio diventa non più calcolabile".

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017