Excite

Storia di moto: Fonzie & Happy Days on the road

Nera, come il suo giubbotto di pelle. Nera, come il colore dei suoi capelli fortemente brillantinati. Celebre e celeberrima era la moto di Fonzie: Happy Days faceva di questo tenero bullo di periferia il suo personaggio simbolo. E quello che colpiva era il suo modo di muoversi, la sua innata capacità di conquistare ragazze e risolvere situazioni intricate, oltre al suo essere l'ottimo meccanico di Milwaukee. Di qui la passione per le moto, soprattutto per la sua!

Fonzie e i suoi pivelli

Ralph Malph, Marion Cunningham, Potsie Webber, Arnold, Arthur Fonzarelli. Senza dimenticare Richie Cunningham (Ron Howard) e il mitico Tom Bosley che, nella serie interpretava proprio il burbero padre di Richie. Questa era Happy Days.

La moto di Fonzie: in Happy Days Fonzie era in sella ad una Harley Panhead nei primissimi episodi della serie, poi su Harley Knucklehead, Harley Sportster, Triumph 500 CC Twin, Trophy 650 CC e BSA, grigie, nere o blu. Addirittura pare che ci siano state moto differenti per ogni episodio, negli undici anni della serie tv, e la stessa moto non si è quasi mai rivista due volte! Chissà se è successa la stessa cosa per le Kawasaki dei CHIP’S.

Il personaggio di Fonzie era un po' ispirato a Marlon Brando e un po' a James Dean (del quale lo stesso Fonzie possiede un poster nel suo appartamentino, sopra il garage dei Cunningham): pian piano si scopre essere un personaggio di esperienza che si contrappone in modo metaforico ai coniugi Cunningham, saggi genitori borghesi con esperienze di vita vissuta e tabù. Il tutto, a cavallo della sua Triumph TR6 Trophy (anche se risiede nella città sede della Harley Davidson...).

Dal successo di questo personaggio nascono i famosi snack "Fonzies", che devono il loro successo in parte anche a Henry Winkler. Alla fine è sempre Fonzie a tirare fuori dai guai Richie, Potsie e Ralph, (i "pivelli" come li chiama lui) o addirittura fa loro discorsi di morale, che spesso la signora Cunningham fa a lui. Ma torniamo alla Triumph nera: lo sapevate che...

Battuta all'asta la moto di Fonzie

La mitica Triumph Trophy TR5 Scrambler guidata da Fonzie è stata messa in vendita dalla nota casa d'aste Bonhams. La moto guidata da Henry Winkler (in arte Arthur Fonzarelli), è stata battuta il 12 novembre al Petersen Automotive Museum Los Angeles a più di 100 mila dollari: era in realtà di proprietà di Bud Ekins, ex campione di motocross, stuntman per Hollywood e amico di Steve McQueen. Per donarla alla serie Happy Days, Bud l'ha leggermente modificata, rimuovendo il parafango anteriore, sostituendo il manubrio e verniciando il serbatoio di colore argento: il nuovo bicilindrico a iniezione elettronica non darà le stesse emozioni del modello del '49 ma, con un po' di fantasia, un giacchetto di pelle e tanta brillantina potrete andarci vicini!

E pensare che non sapeva guidarla...

La moto di Fonzie, in Happy Days, era realmente guidata da Fonzie? Assolutamente no... Henry Winkler non era un buon motociclista, anzi, diciamolo chiaramente, di moto non ne capiva proprio nulla. Fonzie, nella vita reale, non ha mai effettivamente guidato nessuna delle moto, che erano sempre appoggiate ad un sostegno in legno, trainato da una apposita crew per i vari set. Oppure, come nel caso del salto dei barili, veniva sostituito da uno stuntman. Bud Ekins, sopra citato. Al cinema si può fare tutto, dopotutto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017