Excite

Nissan Terra Concept

Oggi dire "SUV ecologico" sembra una contraddizione di termini: un'autovettura grande, grossa e pesante, con grandi ruote che fanno un grande attrito e un Cx non certamente esaltante come fa a non consumare molto di più di una normale berlina? La Nissan, con la sua Nissan Terra Concept prova ad inventare un SUV ecologicamente sostenibile.

Un sacco di idee innovative

La Nissan presenterà al prossimo Salone di Parigi, che si terrà dal 29 Settembre al 14 Ottobre, il nuovo prototipo chiamato Nissan Terra Concept. Si tratta di un SUV 4x4 a emissioni zero che contiene al suo interno un numero di innovazioni impressionante.

Per ottenere zero emissioni, il motore è elettrico. Anzi, i motori. Oltre a quello previsto per le ruote anteriori, derivato dal QU presente sul modello LEAF, altri 2 motori elettrici sono presenti, una per ciascuna ruota posteriore e ubicati praticamente all'interno delle stesse. Questo permette di eliminare ingombro (e peso) della trasmissione meccanica tra motore e ruote posteriori normalmente presente sui mezzi a 4 ruote motrici. Il pianale sarà quindi piatto, consentendo un’abitabilità molto migliore.

Le nuove batterie (o meglio celle) all'idrogeno impiegate, con capacità specifica da record (2.5 kw/l) sono un miglioramento notevole di quelle proposte sempre da Nissan nel 1996. Molto sottili e quindi adatte ad essere piazzate sotto il pianale, queste celle hanno la notevole caratteristica di costare un sesto delle precedenti.

All'esterno la Nissan Terra Concept ha il tipico aspetto aggressivo dei SUV di ultima generazione, ma è all'interno che si possono notare le più interessanti innovazioni. Il posto di guida è posto più centralmente del solito, e questo anche grazie alla disposizione diagonale dei sedili, sia anteriori che posteriori. Questo consente una visibilità molto migliore, soprattutto di chi guida.

Altra novità molto interessante è il cruscotto comandi: è costituito da un tablet, le cui indicazioni (tachimetro, contachilometri ecc.) possono essere riconfigurate e contenere altre funzioni come navigazione, multimedia ecc. Una volta rimosso, il tablet, che può essere utilizzato come un qualsiasi tablet portatile, agisce come se fosse la chiave d'accensione.

I rovesci della medaglia

L'idrogeno necessario alla produzione di queste batterie è tuttora un problema, soprattutto di stoccaggio e costi, in parte risolti nella Nissan Terra Concept, ma che lasciano dire a Nissan che la produzione in larga scala potrà iniziare "non appena saranno disponibili quantitativi sufficienti di idrogeno".

Un altro punto che raramente si tiene in considerazione per le autovetture elettriche è che, nonostante loro siano effettivamente a "emissione zero", l'energia per la ricarica la può essere molto meno, soprattutto se proveniente da centrali elettriche a carbone o a gas.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017