Excite

Normativa UE per auto Euro 5 ed Euro 6

La normativa UE per auto Euro 5 ed Euro 6 è all'avanguardia in fatto di motori ed ambiente. Si tratta di direttive che costringono le case automobilistiche a ridurre in maniera ancor più consistente le emissioni inquinanti attraverso una serie di norme che impongono l'introduzione di un nuovo sistema anti inquinante.

    youtube

Il futuro è adesso

Ecco dunque tutto ciò che c'è da sapere rispetto alla Normativa UE per auto Euro 5 ed Euro 6. Standard che hanno portato nuovi concetti nella lotta alle emissioni inquinanti.

In particolare, parecchie novità si sono avute con Euro 5, che da un lato ha imposto l'adozione del filtro antiparticolato sulle diesel e dall'altro ha ridotto le emissioni sulle macchine a benzina.

Queste le tappe fondamentali della normativa euro 5. A partire dal Luglio 2008 le case automobilistiche hanno potuto omologare sia vetture Euro 4 che Euro 5, successivamente, dal settembre 2009, si sonopotute produrre esclusivamente euro 5, con la possiblità di immatricolare anche euro 4. Dal Gennaio 2011 stop definitivo ad Euro 4 e via libera esclusiva ad Euro 5.

La norma Euro 6 scatterà dal 1° settembre 2014 per i nuovi modelli e sarà obbligatoria per tutti i modelli immatricolati dal 1° gennaio 2016.

Dal 2011 tre case automobilistiche, le tedesche Audi (A4, TT, Q7), Mercedes (Serie E, M, GL, S, R) e BMW (Serie 3, 5 e 7) si sono già adeguate ai nuovi standard che vanno a ridurre fino a 80 mg gli ossidi di azoto e fino a 170 mg quelle di THC e di ossidi di azoto da parte dei diesel.

Cos'è il filtro antiparticolato

Nel descrivere la normativa UE per auto Euro 5 ed Euro 6 si è parlato del filtro antiparticolato. Cos'è? Si tratta di un sistema in grado di abbattere le emissioni di polveri sottili (particolato) prodotte dai motori diesel. Il dispositivo si basa sull'aggregazione delle polveri sottili in cumuli più grossi successivamente neutralizzati da un filtro inserito nella marmitta.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022