Excite

Nuove patenti per ciclomotori in arrivo. Guidoni: "Grandi novità. In Italia, un centauro morto ogni 8 ore"

  • Getty Images

Sabato 19 gennaio è entrato in vigore il nuovo codice della strada che ha introdotto le nuove categorie di patenti e tante polemiche.

Tra le categorie più discusse, c'è la nuova "patente AM", che riguarda i ciclomotori a 2, 3, 4 ruote di cilindrata fino a 50 cc e velocità massima fino a 45 km/h.
D'ora in poi, l'età richiesta per guidare i ciclomotori sarà di14 anni purché non trasportino altri passeggeri. L'età richiesta sale a 18 anni se i possessori trasporteranno altri eno altri.
Inoltre, sarà innalzato a 24 anni il limite per condurre moto oltre 35 Kw (o 20 anni, se si possiede la patente A2 da almeno due anni).

Nuova patente in arrivo: tutti i cambiamenti sulle categorie, le sanzioni e il codice della strada

Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione Ania, ha commentato le modifiche al Codice della strada che riguardano soprattutto le moto e i motocicli, spiegando che: "Il nostro Paese al primo posto in Europa per numero di centauri vittime della strada. Le modifiche al Codice della strada che entrano in vigore rappresentano un importante passo per arginare questo fenomeno".

Guidoni ha ribadito l'importanza delle nuove norme: "Le novità legate alle patenti per moto e motorini contribuiranno a far crescere la cultura del rispetto delle regole della strada e il senso civico dei conducenti. La Fondazione Ania si è battuta a lungo perché fossero introdotte misure in grado di aumentare la sicurezza dei centauri e, in tal senso, l’introduzione dell’obbligatorietà della prova pratica per il conseguimento del patentino dei ciclomotori era un punto fondamentale".

Guidoni ha sottolineato come ogni centauro verrà correttamente formato tramite step progressivi, verificabili attraverso prove pratiche, sottolieando i dati agghiaccianti relativi agli incidenti sulle due ruote in Italia. "In Italia, sono morte 1.030 persone in incidenti sulle due ruote, quasi un terzo dei 3.860 morti complessivi per incidenti stradali registrati nel nostro Paese nel 2011. Dati agghiaccianti che non potevano lasciare indifferenti. Ci auguriamo che queste nuove disposizioni contribuiscano ad arginare una così vasta perdita di giovani vite umane".

La riforma della patente di guida: tutte le novità

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018