Excite

Nuove targhe ciclomotori e microcar: scadenza 13 febbraio 2012

  • Infophoto

Ricordate i vecchi targhini a cinque caratteri alfanumerici? Ne avete uno sul vostro ciclomotore 50? Beh...fategli una foto o incorniciatelo, perchè dal 13 febbraio 2012 dovrete passare obbligatoriamente alle nuove targhe collegate al numero di telaio.

Già una recente modifica del Codice della Strada (art. 14 della Legge 120 del 29 Luglio 2010) aveva introdotto l'obbligo di dotarsi di targa con sei caratteri alfanumerici e certificato di circolazione (in passato esisteva solo un certificato di idoneità tecnica privo del nome del proprietario). Inoltre dal luglio 2006 le nuove targhe sono obbligatorie per i nuovi ciclomotori.

Il 13 febbraio è la data ultima tra quelle stabilite nello scaglionamento disposto nel 2006:

  • Primo numero targa 0- 1 - 2
    Termine regolarizzazione 1 giugno 2011 (60 giorni da 2.4.11)
  • Primo numero targa 3 - 4 - 5
    Termine regolarizzazione 31 luglio (120 giorni da 2.4.11)
  • Primo numero targa 6 - 7 - 8
    Termine regolarizzazione 29 settembre (180 giorni da 2.4.11)
  • Primo numero targa 9 o lettera A
    Termine regolarizzazione 28 novembre (e comunque entro 12.2.12)

Quindi niente più scuse, se volete ancora circolare sul vostro cinquantino del cuore dovete "farvi identificare" tramite la nuova documentazione. Lo scopo della nuova norma è infatti proprio vincolare il conducente dei ciclomotori ad un unico veicolo onde evitare usi illeciti del mezzo.

Con la nuova targa è previsto il trasporto di un passeggero, possibilità riservata ai soli maggiorenni. Per ottenere la nuova targa basta farne richiesta alla Motorizzazione Civile.

LE SANZIONI:

- Senza certificato di circolazione (non rilasciato): sanzione amministrativa da 146,00 a 584,00 euro e sequestro del ciclomotore finalizzato alla confisca.
- Senza targa o targhino, o con targa fatta in casa: sanzione amministrativa da 72,00 a 192,00 euro e fermo amministrativo per un mese del ciclomotore. Confisca del veicolo alla seconda violazione commessa nel biennio. Con targa non propria: sanzione amministrativa da 1.725,00 a 6.903,00 euro e fermo amministrativo per un mese del ciclomotore. Confisca del veicolo alla seconda violazione commessa nel biennio.
- Con targa non leggibile: sanzione da 78,00 a 311,00 euro. Con ciclomotore per il quale non è stata aggiornata la proprietà o demolito: da 365,00 a 1.460,00 euro e ritiro del certificato di circolazione.
- Con ciclomotore per il quale non è stato denunciata perdita/furto della targa o del certificato di circolazione oppure non sono stati richiesti i duplicati: da 72,00 a 292,00 euro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017