Excite

Opel Zafira Tourer 1.6 CDTI

Zafira è il nome scelto da Opel per una certa tipologia di vetture di gamma media. L’ultima nata con questo nome, del 2011, è la terza generazione di Opel Zafira, ed è contraddistinta dal secondo nome “Tourer”. Oltre ai modelli a benzina, da 1.400 cc, più due ibridi benzina/metano e benzina/GPL, la gamma prevede versioni con motore turbodiesel da 2 litri.L’Opel Zafira Tourer 1.6 CDTI, presentata recentemente, utilizza invece un nuovo propulsore, sempre turbodiesel, ma da 1.6 litri dalle interessanti caratteristiche.

Potenza e risparmio

La terza generazione di Opel Zafira è una monovolume dalle dimensioni generose, ancor più delle precedenti. Vanta infatti una lunghezza pari a 4.658 mm, una larghezza di 1.928 mm e un’altezza di 1.685 mm. Questo le consente di ospitare fino a 7 persone. In autovetture di queste dimensioni è importante che il motore sia dotato della potenza necessaria per guidarla agevolmente in ogni condizione, con la necessaria dose di brillantezza. Nel contempo, sia per contenere il consumo di carburante che per ottemperare alle sempre più severe norme nei riguardi delle emissioni nocive, questi motori devono essere molto efficienti. In questo contesto si muove la nuova proposta di Opel Zafira Tourer con motore da 1.6 CDTI.

Progettato in Italia, dalla GM Powertrain di Torino, il motore turbodiesel da 1.600 cc fa il suo debutto proprio sull’Opel Zafira. In seguito, è previsto che sostituisca gradualmente, anche negli altri modelli di autovetture Opel, sia i 2 litri turbodiesel nelle versioni di minore potenza che i turbodiesel da 1.300 cc. È chiaro che per fare questo il nuovo motore deve avere vantaggi rispetto ad entrambe le soluzioni che intende sostituire. In effetti, grazie ai 136 CV di potenza e al consumo (si dichiarano 4.1 litri per 100 Km nel ciclo misto) il 1.600 riesce nell’impresa di essere più potente di alcuni 2 litri e più parsimonioso del 1.300 cc.

Grazie a queste prestazioni, questo nuovo motore supera le normative euro 6 riguardanti le emissioni dei Diesel. Queste normative entreranno in vigore nel 2015.

Il 1.600 CDTI è il primo motore in alluminio della casa tedesca (dal 1929 di proprietà della General Motors) e vanta molte soluzioni tecniche che gli consentono di primeggiare tra i motori diesel delle categorie equivalenti. In particolare, l’emissione di CO2 si assesta a 109 g/km, che attualmente è il migliore risultato per autovetture di queste dimensioni.

Anche il rapporto tra la potenza e la cilindrata vede questo motore primeggiare tra i diesel di questa categoria. Gli accorgimenti che hanno portato a questi risultati sono sicuramente ascrivibili al turbocompressore funzionante ad elevata pressione, al controllo della combustione dotato di un sistema in “feedback” e al common rail, funzionante a 2.000 bar di pressione. Il tutto gestito e controllato da una centralina elettronica di ultima generazione.

Un’estrema cura è stata posta anche al controllo delle vibrazioni e quindi della rumorosità, noto tallone d’Achille dei sistemi a gasolio. Anche in questo campo, la Opel Zafira Tourer 1.6 CDTI offre prestazioni “best in class” rispetto alle concorrenti.

Prestazioni e prezzo

I 136 CV tra i 3.500 e i 4.000 giri che è in grado di esprimere il motore dell’Opel Zafira Tourer 1.6 CDTI permettono velocità di punta di ben 193 Km/h e, cosa più importante visti i limiti di velocità imposti sulle strade e autostrade italiane, un’accelerazione che permette di andare da 0 a 100 km/h in 11 secondi e 2 centesimi, valore di tutto rispetto considerando il tipo di autovettura.

Il consumo medio si assesta a 24.4 chilometri per litro nel ciclo combinato, anche grazie al cambio a sei marce.

Il prezzo di listino parte da un minimo di 28.990 euro per la versione denominata “Elective”, mentre sale a 30.640 euro per l’allestimento “Cosmo”.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017