Excite

Parte l'operazione ecoincentivi per le due ruote

Il 15 aprile salite in sella alla vostra moto per un ultimo giro prima di portarla dal concessionario di fiducia ed usufruire dei fondi stanziati dal governo. A partire da quella data saranno disponibili 12 milioni di euro sotto forma di sconti del 10% fino a un massimo di 750 per chi rottama qualunque ciclomotore di oltre 51cc e con una potenza non superiore a 70kW.

Per accedere al contributo basta presentarsi con il proprio veicolo, o quello di un familiare, e il codice fiscale. Accedendo in tempo reale alla banca dati, il concessionario potrà dirvi da subito se avete diritto all'incentivo.

È inoltre previsto uno sconto doppio, vale a dire del 20% fino a un massimo di 1.500 euro, per chi decide di passare a un veicolo elettrico o ibrido a due o a tre ruote. In questo caso non è richiesta rottamazione.

Benché l'operazione incentivi rimanga aperta fino al 31 dicembre, è bene affrettarsi perché il limite è determinato dall'esaurimento fondi, e ciò accorcerà inverosimilmente la durata dell'operazione. Secondo le stime dei costruttori, non più di tre giorni.

Per chi non riuscisse ad aggiudicarsi l'incentivo statale, ricordiamo che sono ancora disponibili i fondi stanziati lo scorso settembre dalla Regione Lombardia. Incentivi questi fino a un massimo di 400 euro e assolutamente non cumulabili con quelli statali. Il ministero dell'Ambiente, inoltre, ha messo a disposizione fondi per chi pensa di acquistare ciclomotori di nuova generazione.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017