Excite

Patente a punti per minorenni alla guida di motorini e minicar, ok in Commissione Trasporti

Il regime della patente a punti, introdotto esattamente 11 anni fa nell’articolo 126-bis del codice della strada, potrebbe essere al più presto esteso ad altre categorie di soggetti, in primis conducenti di minicar e motorini.

Aci e Motorizzazione, compiti e funzioni

Le nuove regole, delineate nella legge delega al governo licenziata con voto positivo dalla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, riguarderanno una vasta platea di interessati, ossia minorenni alla guida di veicoli a velocità limitata, moto e scooter di potenza entro i 150 cc, ma anche ciclomotori non superiori a 50 cc.

Per i neopatentati, alla luce delle regole inserite nel testo della norma affidata al voto parlamentare, è imposto il rispetto anche di alcuni fondamentali vincoli: prima di essere abilitati alla guida di auto “normali”, i soggetti in questione dovranno superare un periodo di 6 mesi entro il quale saranno tenuti a dimostrare l’osservanza del Codice della Strada, evitando pertanto di incappare in penalizzazioni di qualsiasi tipo.

(Patente a punti anche per i minorenni, primo ok in Parlamento)

Al fianco dei conducenti con patente appena conseguita, per tutta la durata di tale periodo “di prova”, sarà necessaria la presenza di una “persona di età non superiore ai 65 anni, patentata da almeno 10 anni e ovviamente in possesso di documenti pienamente validi.

Importante si annuncia la modifica alla normativa in vigore per quanto riguarda gli automobilisti ultraottantenni, obbligati in futuro a condurre mezzi a potenza ridotta ed a sottoporsi ad un esame annuale per rinnovare della patente, senza oneri aggiuntivi ma con nuove disposizioni (definite dal Ministero della Salute secondo la legge delega approvata a Montecitorio) in merito all’accertamento da parte delle commissioni mediche dei requisiti psicofisici d’idoneità alla guida.

Chi vorrà attendere due anni prima del rinnovo del documento, sarà abilitato esclusivamente alla conduzione di quadricicli leggeri e ciclomotori a tre ruote, ovvero dei veicoli classificati dall’attuale legge come appartenenti alla categoria AM.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017