Excite

Perché le macchine da corsa italiane sono rosse?

Il rosso nell’immaginario collettivo viene rappresentato da sempre come il colore della passione e (anche) per questo amato da milioni di persone in tutto il mondo: anche nello sport, i fan della tonalità fuoco simbolo universale della forza e del coraggio sono così tanti da indurre squadre e relativi sponsor a renderlo uno strumento di marketing dalla formidabile efficacia.

Ecco quando vale davvero la pena comprare una macchina nuova

    Youtube

Automobilismo e colori di scuderia: ecco da quando l'Italia è "rossa"

L’automobilismo italiano, come ben sanno gli appassionati di motori, è da circa un secolo identificato col rosso grazie principalmente al successo delle Ferrari che sia nei circuiti Formula 1 che a livello commerciale negli show room internazionali ha in qualche modo rimpiazzato la bandiera tricolore con la fiammante tonalità “red” delle vetture della scuderia di Maranello.

(Museo delle Ferrari di Maranello: decenni storia in esposizione. Guarda il video)

Perché le auto da corsa italiane sono di colore rosso?

In realtà, tale accostamento deriva da una scelta precisa della FIA, istituzione di rappresentanza delle case costruttrici mondiali di auto da corsa che a inizio del Novecento (negli anni Venti) aveva stabilito la ripartizione dei colori tra le diverse nazioni riproducendo in misura variabile le tonalità dominanti dei rispettivi vessilli: all’Italia era toccato il rosso, agli USA il bianco e blu, agli inglesi il verde e alle vetture belghe il giallo, mentre i tedeschi sono passati dall’iniziale bianco al grigio.

Non solo Ferrari: le macchine italiane da competizione color "fuoco"

Una divisione d’ufficio, questa, nel tempo superata in virtù dell’ingresso via via sempre più significativo dei grandi sponsor nella “giostra” delle quattro ruote, con buona pace dei vertici della Federazione Automobilistica Internazionale che non si è opposta all’inesorabile cambiamento d’immagine dei bolidi da corsa a seconda su input dei giganti del marketing.

    Youtube

Auto da corsa: la gloriosa storia del "Cavallino Rampante"

Ad ogni modo, la Ferrari è rimasta rossa e il "Cavallino Rampante" continua a gareggiare in giro per il mondo sfruttando alla grande l’effetto speciale offerto dal color fuoco alle sue vetture (da competizione, ma non solo), senza mai perdere neanche un pizzico dello straordinario fascino accumulato in quasi 70 anni di gloriosa storia.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017