Excite

Pneumatici termici: prezzi diversi, opinioni diverse

Non solo in Formula Uno, ma anche nei percorsi quotidiani (urbani ed extraurbani) sono le gomme a garantire affidabilità e prestazioni di livello alle nostre autovetture. Questo si amplifica quando arriviamo a parlare di stagione fredda e, quindi, di pneumatici termici: prezzi concorrenziali, diversi, adatti a tutte le tasche, costi sopportabili e investimenti sicuri. Questa la richiesta da parte del cliente.

Lo pneumatico invernale (o, appunto, gomma termica) è un tipo di pneumatico avente caratteristiche particolari che lo rendono adatto all'utilizzo su superfici innevate o fangose e quando l'asfalto è particolarmente freddo, garantendo una migliore aderenza su fondi viscidi e umidi. Questi nuovi pneumatici stanno sempre più sostituendo le catene da neve e hanno di fatto sostituito gli pneumatici chiodati in Italia.

Falken HS-439 a partire da 90 Euro, Nokian WR G2 intorno ai 100-120 Euro, Bridgestone Blizzak LM-35 il cui costo si attesta sui 150-180 Euro e, infine, Marshal KW 15, pneumatico che va poco oltre i 100 Euro. Questi alcuni esempi di pneumatici termici, prezzi variabili, distanti sia per la loro presenza sul mercato, sia per la marca.

In genere, comunque, gli pneumatici invernali hanno un costo leggermente superiore agli estivi, di solito tra il 10% ed il 15%. Le gomme invernali, o termiche, sono pneumatici apparentemente in tutto e per tutto uguali a quelli quattro stagioni (si distinguono per il simbolo del fiocco di neve), caratterizzati però da un differente disegno del battistrada e, soprattutto, da una diversa mescola di gomma che consente di lavorare meglio alle basse temperature (soprattutto dai 7 gradi centigradi in giù) assicurando grip, stabilità e sicurezza ottimali in ogni condizione di tempo.

Ancora costi relativi a questi pneumatici termici: prezzi che vanno dai 90 Euro del Fulda Kristall Control HP invernale ad alte prestazioni, dotato della rivoluzionaria Snow Catcher Technology, che presenta una carcassa e un disegno del battistrada innovativi, associati a una mescola interamente a base di silice. Michelin Alpin A4 è destinato ad un grandissimo numero di vetture: utilitarie, monovolume, berline compatte e familiari. La nuova mescola, denominata Heliocompound +, ha una formula a base di silice e olio di girasole, che contribuisce tra l'altro a mantenere l'elasticità della gomma anche a temperature basse favorendo l'aderenza. Prezzo di listino consigliato al pubblico a partire da 89,40 euro.

Continental ContiWinter Contact TS 830 P è un invernale che soddisfa le moderne esigenze dell'elettronica applicata alla dinamica del veicolo. Il particolare sistema di lamelle sinusoidali è stato sviluppato appositamente per interagire con estrema efficacia con l'azione dell'ESC. Prezzi a partire da 207 euro.

Yokohama W.drive V902 è stato costruito con una struttura rigida, una doppia cintura in acciaio, bordini di protezione del cerchio, filler ad alta rigidità e supporti resistenti in metallo. Esprime anche una rinnovata attenzione alle tematiche ambientali. La gamma commercializzata in Italia parte dalla misura 195/65 R14 89T (prezzo 190 euro), sino alla misura 295/30 R22 103V (prezzo 822 euro). Pneumatici termici, prezzi che variano tantissimo, ma gomme adatte ad ogni genere di situazione e di percorso.

Una curiosità: a fronte di un timido riconoscimento concesso alle gomme invernali con la riforma del Codice della strada (con la possibilità di imporle per tutta una stagione, in alternativa alle catene), il legislatore fa sopravvivere regole anacronistiche che possono addirittura rendere più pericoloso l'uso di queste gomme. Ci riferiamo, ad esempio, alla possibilità di montare le gomme invernali solo su due ruote, il che aumenta di molto il rischio di sbandata; oppure, arrivare ad appena 1,6 millimetri di battistrada, quando invece le gomme moderne sotto i 3 millimetri peggiorano notevolmente.

Pneumatici termici, prezzi diversi, opinioni diverse.

(foto © autoblog.it)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017