Excite

Pra, certificato di proprietà digitale: addio carta, documenti online dal 5 ottobre 2015

  • Twitter

Addio alla carta, dal 5 ottobre il certificato di proprietà sarà in forma digitale secondo quanto stabilito con la riforma del Pra dal Ministero dei Trasporti in accordo con l’Aci, che rilascerà il documento soltanto online da lunedì prossimo dando corpo all’attesa “rivoluzione” un secolo di gestione del pubblico registro automobilistico.

Riforma Aci/Motorizzazione, il governo Renzi sceglie la "modernizzazione"

Entusiasmo e orgoglio per la modernizzazione del servizio nelle parole del premier Renzi, sintetizzate dal consueto intervento su Twitter concluso dagli hashtag #avantitutta e #coseutili, mentre il sottosegretario Ferri nelle stesse ore saluta la digitalizzazione del Pra come un aiuto “alla magistratura e ai cittadini”, per le indagini sulla “certezza nella titolarità dei beni registrati.

Il provvedimento destinato ad entrare ufficialmente in vigore dal 5 ottobre del 2015 consentirà allo Stato di risparmiare diversi milioni di euro, eliminando contestualmente il consumo di carta ed inchiostro per la stampa di originali o duplicati, ma ancora più significativi si annunciano i vantaggi per gli utenti, ai quali verranno evitate file e spese in caso di perdita dei documenti.

(Il governo Renzi lancia la riforma del Pubblico Registro Automobilistico: video)

Chiunque acquisti una vettura nuova o di seconda mano, d’ora in poi, dovrà iscriversi al portale dell’Aci per usufruire del servizio di rilascio del certificato online mediante codice di accesso personalizzato fornito dai gestori del pubblico registro automobilistico.

Altro aspetto di grande interesse per addetti ai lavori ed estensori della riforma del Pra, l’azione preventiva contro la diffusa piaga delle frodi sui documenti fino a ieri richiesti in forma cartacea: sui 40 milioni di proprietari di veicoli in tutta Italia, il numero di smarrimenti e truffe è sempre stato rilevante, nonostante l’impegno delle istituzioni competenti per contrastare annosi e irrisolti fenomeni costati nel tempo enormi risorse alla collettività.

“Siamo una grande famiglia e ce la faremo” ha dichiarato il presidente dell’Aci Angelo Sticchi presentando alla stampa il nuovo formato (digitale) del certificato di proprietà, operativo da lunedì come da “calendario” della riforma.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017